Forlì

Ridolfi: la cordata romagnola è quella che ha presentato l'offerta

Il gruppo di imprenditori esce allo scoperto. Il responso dell'Enac entro due mesi. I due maggiormente coinvolti sono Ettore Sansavini (Villa Maria) e Giuseppe Silvestrini (Unieuro)

Ridolfi: la cordata romagnola è quella che ha presentato l'offerta
| Altro
N. Commenti 0

17/aprile/2018 - h. 14.15

FORLI - Confermato: è la cordata romagnola quella che ha presentato la richiesta all'aeroporto di Forlì.  "La cordata di imprenditori del territorio che aveva manifestato interesse nei confronti del rilancio dell'Aeroporto Ridolfi di Forlì ha presentato la domanda di partecipazione al bando indetto da Enac". Lo annunciano gli stessi imprenditori in un comunicato. "Il piano industriale presentato - dicono i portavocea - è stato predisposto da un gruppo di professionisti con diverse competenze e con grande esperienza nel settore. I promotori ritengono si tratti di un progetto che possa concorrere all'aggiudicazione del bando e, soprattutto, al tanto atteso rilancio dell' aeroporto di Forlì e della Romagna". Lo scalo è chiuso da cinque anni. 

I due imprenditori maggiormente coinvolti nel progetto sono Ettore Sansavini (gruppo sanitario privato Villa Maria) e Giuseppe Silvestrini (Unieuro). Insieme a loro, anche alcune importanti realtà imprenditoriali del territorio come Cmc, Orogel, Ponzi, Cittadini dell'Ordine, oltre a Orienta Partners che è anche stata ideatrice del progetto di rilancio dell'Aeroporto Ridolfi di Forlì. La busta contenente la proposta della cordata forlivese, l'unica presentata, verrà aperta domani per essere esaminata da Enac.