Forlì

Lavoratori in mezzo alla sporcizia: mangiavano, dormivano e lavoravano in ambienti insalubri

Scovati un totale di dodici operai in nero in quattro aziende con titolari cinesi. La situazione più drammatica a Forlì

Lavoratori in mezzo alla sporcizia: mangiavano, dormivano e lavoravano in ambienti insalubri
| Altro
N. Commenti 0

17/aprile/2018 - h. 18.52

Lavoro nero nelle imprese: i carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro di Forlì-Cesena nelle ultime due settimane hanno controllato quattro aziende con titolari cinesi. Due a Forlì, che operano nella subfornitura per la realizzazione di divani e poltrone, e altre due nel settore calzaturiero di Longiano. A Forlì quattro lavoratori in nero, completamente sconosciuti a fisco e previdenza, lavoravano in pessime condizioni igieniche. A titolo esemplificativo: situazione igienica pessima, sporcizia, umidità e ambienti angusti in un ambiente in cui si mangiava, dormiva e lavorava.  Per questo si è resa necessario anche un intervento aggiuntivo dell'Ausl di Forlì per verificare la salubrità degli ambienti. Multe per 10.500 euro. 

Nel Rubicone i controlli si sono invece focalizzati in due aziende: un tomaificio e un'azienda di fornitura calzaturiera. In questo caso i lavoratori in nero erano otto. Multe pari a 99mila euro, per un'evasioe contributiva di quasi centomila euro.