Forlì

Il Comune approva il rendiconto di gestione: dati positivi dopo anni difficili

Crescono gli investimenti, trasferimenti in calo ma confermati gli stanziamenti per il welfare

Piazza Saffi
| Altro
N. Commenti 0

26/aprile/2018 - h. 20.24

FORLI In Consiglio comunale ha approvato il rendiconto di gestione del 2017. Soddisfatto il sindaco di Forlì, Davide Drei: “Bene il Comune sui risultati di bilancio conseguiti e contenuti nel rendiconto dell'anno 2017 che, dopo anni di difficoltà, contiene indicatori positivi e ci mette in condizione di gestire i servizi con una base economica di maggiore solidità”. 

La nota dell'amministrazione faa notare una riduzione delle entrate tributarie, passate da 831 Euro pro capite del 2016 a 774 Euro pro capite del 2017 e delle entrate extra tributarie, da 30.515.722,28 Euro del 2016 a 25.630.412,04 Euro del 2017. Buona la ripresa degli investimenti, cresciuti dai 14.282.747,78 Euro del 2016 a 17.676.824,68 Euro del 2017. Il debito si contrae, passando dai 98.665.750,79 Euro del 2016 ai 92.316.198,03 Euro del 2017.

Il Comune sottolinea poi l'aspetto relativo alla razionalizzazione della spesa dell’apparato comunale, in particolare si abbassa la spesa per il personale: da 31.682.251,19 Euro del 2014 a 30.392.532,57 Euro del 2017, a fronte di una diminuzione del 12,5% tra il 2014 e il 2017 del personale del Comune. In calo gli oneri finanziari, passati da 2.655.738,05 Euro del 2016 a 2.521.739,84 Euro nel 2017. Segno meno anche per la spesa per beni e servizi che va dai 65.191.872,16 Euro del 2016 ai 60.692.076,91 del 2017. 

Infine, la spesa per i trasferimenti passa da 24.339.289,64 Euro del 2016 a 20.578.396,54 Euro del 2017. A fronte di ciò, viene mantenuto l’impegno sul fronte del Welfare e dei Servizi Educativi erogati ai cittadini, che vedono il Comune di Forlì "con standard tra i più avanzati a livello nazionale. Il rendiconto 2017 presenta un avanzo di 59 milioni di Euro, dei quali circa 28 sono rappresentati da fondi accantonati imposti dalle normative, 12 da fondi vincolati per legge e circa 18 milioni da fondi disponibili dei quali, per la salvaguardia del pareggio costituzionale, la legge consente l'utilizzo di una somma pari a 7.851.000 Euro".

Una parte di tale somma è stata impiegata nella prima variazione di Bilancio, la restante parte – pari a 4.584.575 Euro – è stata utilizzata per finanziare interventi deliberati dal Consiglio Comunale nel Piano Investimenti 2018 in ambito di manutenzione straordinaria delle infrastrutture stradali, mobilità sostenibile, edilizia scolastica e arredo urbano. "Inoltre, grazie ai significativi proventi derivanti dalle concessioni edilizie, nella prossima variazione di bilancio verrà finanziata la seconda tranche del progetto di videosorveglianza, in tema di sicurezza, per un importo di 300 mila Euro. Da sottolineare, infine, come l’impatto sull’avanzo delle risorse stanziate e non impegnate per le spese correnti sia molto contenuto, dal momento che le risorse effettivamente disponibili per le spese correnti del 2017 sono state impiegate al 97%, salvaguardando un margine contenuto per eventuali emergenze".