Cesena

Due minorenni sono i rapinatori delle farmacie

Pistola e coltello alla mano si facevano consegnare i soldi nel fondo cassa e nel portafoglio dei dipendenti. Unico maggiorenne è un ventenne che faceva il palo

Due minorenni sono i rapinatori delle farmacie

Uno dei rapinatori dentro la farmacia nelle immagini delle telecamere di sorveglianza

| Altro
N. Commenti 0

04/maggio/2018 - h. 19.50

CESENA Rapinavano le farmacie nonostante non avessero ancora diciotto anni. Erano proprio i più piccoli del trio, un 16enne ed un 17enne, entrambi cesenati ad entrare e minacciare i farmacisti nei colpi che hanno preso di mira due punti vendita a Cesena e uno a Poggio Torriana, nel Riminese. Coltello e pistola alla mano si facevano consegnare fondo cassa e portafogli. Le rapine sono avvenute il 21 febbraio, il 23 febbraio e, in orario notturno, il 6 marzo. L'ultima è quella nella cittadina riminese. A condurre le indagini la polizia giudiziaria del commissariato di Cesena, guidata dal dirigente Giorgio Di Munno.
Nei giorni scorsi la polizia aveva arrestato il "palo". Si trattava di un ventenne moldavo, proprietario (anche perché unico patentato...) dell'utilitaria nera con cui il trio di rapinatori fuggiva. Il bottino messo in tasca in due settimane di rapina non è da poco: circa duemila euro nel primo colpo, un migliaio di euro la seconda e qualche centiniaio di euro nella terza. Gli arresti sono arrivati grazie alle testimonianze dei farmacisti che hanno prima aiutato a trovare il moldavo poi, dalle frequentazionei di quest'ultimo, i due complici. Per loro scatterà la denuncia alla Procura dei Minori e passeranno l'attesa del processo in una comunità.