Ciclismo

Giro, Montaguti sfiora l’impresa

Ripreso all’ultimo km. In Spagna vittoria dell’altro forlivese Malucelli

Giro, Montaguti sfiora l’impresa

Il meldolese Matteo Montaguti, veterano dei romagnoli al Giro

| Altro
N. Commenti 0

12/maggio/2018 - h. 18.11

Matteo Montaguti grande protagonista al Giro d’Italia. Il ciclista di Meldola va in fuga assieme ad altri sei attaccanti nell’ottava tappa, da Praia a Mare a Montevergine di Mercogliano. Circa 170 chilometri in avanscoperta per poi essere ripreso solo all’ultimo chilometro dopo una frazione caratterizzata da freddo e pioggia. Un vero e proprio tempo da lupi, considerato che si arrivava in Irpinia. La vittoria è andata all’ecuadoregno Carapaz della Movistar che ha anticipato i big mentre l’inglese Yates ha conservato la maglia rosa giungendo col gruppo dei migliori. Quando sulla salita finale si è scatenata una vera e propria bufera, Montaguti è scattato nuovamente ed è stato raggiunto solo in vista del traguardo. 
Una prestazione notevole, quella del corridore della Ag2r-La Mondiale: quella vittoria al Giro, a lungo cercata, oggi pareva proprio a portata di mano. Singolare che Montaguti qualche anno fa fosse andato in fuga nella corsa rosa ancora da queste stesse parti: allora arrivò ad indossare la maglia rosa virtuale, cioè, prima di essere raggiunto prese un vantaggio tale da cullare i sogni di primato. Ma, a pensarci bene, è difficile trovare una zona del Paese in cui il 34enne cresciuto nella Forlivese non abbia provato un attacco, un allungo, una fuga: lui al Giro si esalta sempre e, proprio per questo suo temperamento, è destinato a riprovarci. Intanto per il ciclismo forlivese e romagnolo arriva una bella notizia dalla Spagna: Matteo Malucelli (Androni-Sidermec) si è aggiudicato in volata la seconda tappa della Vuelta Aragon. Per il forlivese si tratta del quarto successo stagion