L'indagine

"Un serbo aiutò Igor il russo a fuggire dall'Italia"

Lo ha affermato un detenuto parlando con i carabinieri. Secondo l'uomo il latitante uscì dal paese a bordo di un'Audi A4 o di un Mercedes

Igro il Russo in una foto segnaletica
| Altro
N. Commenti 0

18/maggio/2018 - h. 20.52

Sarebbe un serbo, suo connazionale, a far uscire Norber Feher dall'Italia. Lo rivela l'Ansa che cita un'informativa riepilogativa dei carabinieri agli atti dell'indagine su "Igor il Russo". Secondo quanto rivela l'agenzia, "M. per far uscire dall'Italia Igor ha utilizzato sicuramente o l'Audi A4 oppure un Mercedes 320 di colore blus scuro, entrambi con targa francese, intestata sempre allo stesso cittadino serbo di cui Igor ha il documento flaso". Ad averlo affermato il 25 agosto 2017 un detenuto marocchino, ascoltato dagli investigatori nel carcere di Biella, dopo che lo stesso aveva inviato una lettera dicendo di avere informazioni sul serbo Norbert Feher all'epoca latitante.

Le dichiarazioni sono citate nell'informativa riepilogativa dei carabinieri, agli atti dell'indagine. Il marocchine disse di conoscere un connazionale, M., molto vicino al killer e che potrebbe averlo aiutato a scappare. "Il mio amico M., che è lui che fa i documenti falsi, ha aiutato Igor a trovare una casa in quel paese, in Spagna. E penso proprio che lui abiti lì insieme a M., perché sono molto amici". Informazioni che rafforzarono la 'pista spagnola', in particolare verso Valencia e Malaga, città su cui si concentrarono missioni operative.