Rimini

Padre e figlia coltivavano marijuana in via Amsterdam, arrestati

I carabinieri, intervenuti nella loro abitazione per un principio di incendio, scoprono serra artigianale

Padre e figlia coltivavano marijuana in via Amsterdam, arrestati

Le piante di cannabis e la marijuana sequestrata

| Altro
N. Commenti 0

21/maggio/2018 - h. 15.18

RIMINI - Sono intervenuti a ruota dei vigili del fuoco, al lavoro per domare un piccolo incendio scoppiato al secondo piano di una palazzina, e all'interno dell'abitazione di via Amsterdam, manco a dirlo, hanno scoperto qualcosa di stupefacente. Protagonisti dell'intervento, avvenuto ieri pomeriggio, i carabinieri di Rimini che, una volta concluse le operazioni di spegnimento, hanno controllato l'appartamento avvertendo immediatamente un odore strano. Ed infatti, nella stanza attigua a quella interessata dall’incendio, i militari hanno rinvenuto una piccola serra artigianale, munita di apposite luci ed impianto di ventilazione, al cui interno erano coltivate 4 piante di canapa indiana da circa un metro e mezzo. Inoltre, utilizzando un armadio con ante scorrevoli opportunamente modificato con l’installazione all’interno di apposite luci, era stato realizzato un piccolo vano per l’essiccazione della marijuana. Nella medesima stanza i Carabinieri hanno trovato anche varie scatole e barattoli di vetro contenenti complessivamente circa 900 grammi di marijuana già essiccata e lavorata, pronta per essere suddivisa in dosi e commercializzata. Il tutto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio. Padre e figlia, 'coltivatori indoor' di 53 e 21 anni, espletate le formalità di rito sono stati dichiarati in arresto e sottoposti al regime degli arresti domiciliari. Nel corso della mattinata odierna, a seguito di udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato e ai due è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di firma.