Ravenna

Parte la messa in sicurezza della Casolana

Il traffico sarà comunque possibile. I lavori dureranno 16 mesi e riguarderanno circa un chilometro di tratto stradale

Parte la messa in sicurezza della Casolana
| Altro
N. Commenti 0

18/giugno/2018 - h. 16.46

RAVENNA - Nella giornata di lunedì 25 giugno 2018, avranno avvio, nel territorio ad ovest della Città di Riolo Terme, i lavori di “Razionalizzazione e messa in sicurezza con eliminazione punti critici lungo la ex ss n.306 Casolana, 1°lotto-2°stralcio”. "Con tale intervento - comunica la Provincia - , dell’importo complessivo di euro 3.500.000,00 interamente finanziato con contributo concesso alla Provincia di Ravenna dalla Regione Emilia Romagna, si vuole procedere all’adeguamento funzionale di un ulteriore tratto della strada provinciale n. 306 Casolana nei pressi degli abitati di Isola e di Borgo Rivola ed alla contestuale eliminazione della viziosità plano-altimetrica rappresentata dall’esistente tornante in prossimità della sc Marotta". 

Come rappresentato nella planimetria in alto, l’intervento "ha avvio dalla sezione di chiusura dei lavori ultimati dalla Provincia di Ravenna nel 2010 ed interesserà un tratto stradale della lunghezza di circa un chilometro in direzione Casola Valsenio prevedendo  lo svolgimento di lavorazioni stradali correlate all’allargamento della sede stradale, la realizzazione di un nuovo ponte sul Rio Cà Brete ed il consolidamento del pendio sovrastante la sp n.306  compreso tra il Rio Cà Brete ed il Rio Cocco. I lavori oggetto del presente intervento, della durata temporale prevista pari a sedici mesi, saranno svolti in soggiacenza di traffico e, conseguentemente, verrà garantita, per tutta la durata dei lavori, la circolazione del traffico leggero e pesante lungo la sp n.306 Casolana, quale arteria di strategica importanza per la mobilità della vallata del fiume Senio." 

Nello specifico verrà non solo realizzata una strada di servizio ma anche verranno messe in atto, da parte dell’ Impresa appaltatrice Frantoio Fondovalle srl di Modena, tutti gli apprestamenti e le misure necessarie a  garantire la percezione del cantiere, la sicurezza della circolazione e la riduzione dei disagi indotti dai lavori all’utenza stradale, la quale è invitata, sin da ora, ad adottare una giuda consapevole e prudente.