Rimini

Controlli della Finanza: oltre il 50 per cento dei lavoratori non in regola

Su 116 dipendenti identificati, irregolarità per 61 di loro. Quelli completamente in nero erano 35. Ora sette aziende rischiano di chiudere

Controlli della Finanza: oltre il 50 per cento dei lavoratori non in regola
| Altro
N. Commenti 0

29/giugno/2018 - h. 14.07

I controlli della Guardia di Finanza di Rimini hanno portato a rivelare un totale di 61 lavoratori irregolari, di cui 35 completamente irregolari. Le Fiamme Gialle hanno elevato sanzioni per 144mila euro. In totale 116 i lavoratori identificati, il che vuol dire che c'erano irregolarità per oltre il 50 per cento dei casi. Questi i risultati dell'operazione Total Job, che tramite l'incrocio di 40 banche dati ha portato ad un totale di  14 controlli mirati a contrasto del lavoro sommerso nei confronti di altrettante imprese operanti nella provincia di Rimini in vari settori economici (stabilimenti balneari, club privè, imprese edili, distribuzione volantini, autotrasporto, agenzie di viaggi, ristoranti, commercio al dettaglio di mobili e produzione gelati).

All'ispettorato del lavoro sono state segnalate sette aziende ai fini della sospensione dell'attività imprenditoriale. Di queste, tre operano nella distribuzione di volantini porta a porta e avevano nove lavoratori in nero. Altri 12 erano dipendenti di un'azienda edile. Segnalato anche un bagno, dove gli irregolari erano ben 19, di cui uno in nero.