L'indagine

Mercato immobiliare in ripresa: positive tutte le province della Romagna

Le migliori performance a Rimini e Forlì. Bologna è la città in cui i prezzi sono saliti maggiormente

Mercato immobiliare in ripresa: positive tutte le province della Romagna
| Altro
N. Commenti 0

18/luglio/2018 - h. 10.50

Il mercato immobiliare in Emilia-Romagna da segni di ripresa sul fronte dei prezzi. In Regione, secondo l'osservatorio di Immobiliare.it, il valore del residenziale in vendita è salito dello 0,7 per cento. Sul fronte delle locazione, i canoni sono cresciuti del 2,9 per cento su base semestrale.  

Per quanto riguarda le compravendite, alcune città dell’Emilia Romagna registrano oscillazioni particolarmente positive nei primi sei mesi dell’anno. La performance migliore è quella di Bologna, che con un incremento dei prezzi richiesti del 3,7% segna il record nazionale tra i 20 capoluoghi di regione italiani; qui il prezzo medio al metro quadro degli immobili in vendita si attesta a 2.756 euro, ben più della media regionale che si ferma invece a 1.952 euro mq

Tornando alle oscillazioni dei valori, performano bene anche Rimini e Modena, rispettivamente +3,3% e +3,1%. A Forlì i prezzi richiesti salgono dell'1,3 per cento. Meno marcata l'aumento per Ravenna: +0,3 per cento. Stabile Cesena. Uniche note negative in regione sono Ferrara, che però sfiora la stabilità con un leggero -0,2% e Piacenza che invece perde ancora quasi un punto percentuale (-0,9%)

Sul fronte prezzi Bologna è seguita sul podio delle più care da Rimini (2.532 euro al mq) e da Modena, dove non si supera la soglia dei 2.000 al mq (1.949 euro). In Romagna. al secondo posto troviamo Cesena (1.928 euro al metro quadro), poi Ravenna (1.879 euro al metro quadro) e Forlì (1.659 euro al metro quadro) La più economica è invece Ferrara dove per acquistare casa servono 1.406 euro al metro quadro.

Locazioni: solo Rimini e Reggio Emilia in controtendenza 

Come per il comparto delle vendite anche in quello delle locazioni Bologna traina la ripresa con un +4,6% in sei mesi. Ma non è la sola; nei primi mesi dell’anno le cifre per affittare casa a Ferrara hanno registrato un +6%. Importante anche l’oscillazione positiva dei valori a Forlì e Ravenna rispettivamente +3,1% e +2,4%. In controtendenza in regione solo Reggio Emilia (-0,5%) e Rimini (-1,2%) che, seppure per poco, restano in territorio negativo. Cesena è in crescita dell'1,9 per cento.