Emilia-Romagna

Taglio di 58mila euro ai premi per i direttori generali della Regione

La giunta Bonaccini ha accolto le proposte dell’Organismo indipendente di valutazione. Approvati i compensi anche per i direttori delle Aziende sanitarie

Regione ER
| Altro
N. Commenti 0

08/agosto/2018 - h. 12.27

BOLOGNA - Un risparmio complessivo sui premi di risultato di direttori generali della Giunta e delle Agenzie della Regione Emilia-Romagna pari a oltre 58 mila euro, che conferma e rafforza il risparmio di 126 mila euro fatto registrare lo scorso anno. Si consolida quindi il trend positivo dopo la riorganizzazione delle strutture regionali avviata con il dimezzamento delle direzioni generali, passate da 10 a 5, e con la ricontrattualizzazione degli importi delle retribuzioni di risultato. E’ quanto emerge dalla valutazione dei direttori generali per l’anno 2017 e dalla conseguente quantificazione della retribuzione di risultato delle figure apicali della Regione Emilia-Romagna. La Giunta, in un unico atto, ha accolto le proposte dell’Organismo indipendente di valutazione (Oiv) relative ai premi di risultato dei direttori generali della Giunta, delle Agenzie e Istituti regionali, dei direttori generali di Arpae, Er.Go, dell’Agenzia regionale per il lavoro (Arl) e dei direttori generali delle Aziende del Servizio sanitario regionale (Ausl e Ospedaliere).