Imola

Verde pubblico: sugli alberi da abbattere un cartello in cui si spiegano le motivazioni

Comune e Area Blu hanno definito il piano delle potature. Dove la pianta sia irrecuperabile ci sarà la sua sostituzione

Verde pubblico: sugli alberi da abbattere un cartello in cui si spiegano le motivazioni
| Altro
N. Commenti 0

09/agosto/2018 - h. 16.16

IMOLA - A seguito dei continui monitoraggi sullo stato di salute delle alberature presenti nelle aree pubbliche di proprietà del Comune di Imola, in questi giorni Area Blu, società che ha in gestione il verde pubblico comunale, ha avviato lavori di potatura e abbattimento delle piante. Pertanto, il Comune di Imola, di concerto con Area Blu, ritiene utile fare il punto della situazione, al fine di tenere informati i cittadini riguardo ai lavori in corso, lavori che vanno nell’ottica della tutela del verde pubblico, un patrimonio che sta a cuore a tutta la collettività.

Le strade ed i piazzali interessati - Nello specifico, fra luglio ed agosto sono stati fatti svariati interventi in diverse parti della città, tra cui in particolare nel parcheggio via Aspromonte ( 3 potature e  8 abbattimenti); piazzale Ragazzi del ‘99 (7 abbattimenti); viale Rivalta (10 riduzioni di chioma); viale Guerrazzi (2 abbattimenti); via Francucci (7 potature); viale Dante (3 abbattimenti e 30 potature); via Zampieri Vespignani (1 abbattimento); viale Saffi (79 potature); piazzale Giovanni dalle Bande Nere (7 potature) e parcheggio Bocciofila (2 abbattimenti).

Nei prossimi mesi, inoltre, sono previsti interventi che interesseranno, nel dettaglio, le seguenti zone: parco Europa (abbattimento di alcuni pioppi secchi); lungofiume compresa area Riverside (abbattimento di alcuni pioppi che stanno deperendo); parco Tozzoni (abbattimento di 2 cedri che stanno deperendo, una sophora ed altre piante secche); parco Acque Minerali (alcune piante secche ed un cedro in pessime condizioni statiche); giardino Rambaldi (1 cedro ed 1 leccio); via Pio IX (3 pini da abbattere a causa di scavi fatti per la riparazione del teleriscaldamento); Spazzate Sassatelli (1 salice secco).

Si segnala, infine, che sempre nei prossimi mesi saranno interessate per lo più da interventi di potatura, il cui numero è in corso di definizione, le seguenti strade: viale A. Costa; via Giovanni dalle Bande Nere; via Tiro a segno; parcheggio lavatoio Pontesanto in via M. Zanotti; via Manzoni; via dell’Artigianato: via Guerrazzi; via Aspromonte; via Cardinal Sbarretti; via Bucci; parcheggio via Pola; via Montericco; via Pambera; via Casoni; via Tabanelli; via Villa Clelia e via Macchiavelli.

La tipologia dei lavori effettuati ed in programma – Gli interventi effettuati e quelli in programma prevedono l’eliminazione delle piante secche, ritenute irrecuperabili e con patologie di varia natura e la potatura di  piante che necessitano di tale intervento per garantire un migliore mantenimento, ridurre i rischi di cedimento e per ottimizzare l’integrazione con la pubblica illuminazione e la viabilità stradale.  In rari casi gli interventi di potatura prevedono la capitozzatura dei rami principali; la scelta di tale soluzione è limitata esclusivamente alle piante senescenti o danneggiate che si intendono – temporaneamente – mantenere. L’obiettivo atteso con questo tipo di intervento è quello di scaricare il più possibile il peso della chioma per evitare cedimenti delle piante o di parti di esse. 

L’obiettivo degli abbattimenti è principalmente dettato da una necessaria mitigazione del rischio di cedimenti ed è particolarmente orientato sulle aree ad elevata fruizione. Sporadicamente, gli abbattimenti possono essere funzionali a modifiche infrastrutturali od al mantenimento – in sicurezza – delle infrastrutture viarie, a seguito di danneggiamenti prodotti dagli apparati radicali al manto asfaltico.

Le piante abbattute vengono generalmente sostituite - Al netto delle alberature presenti in zone a vincolo paesaggistico, che necessitano di autorizzazione della competente Soprintendenza, le eventuali piante da abbattere sono sempre individuate a seguito degli esiti delle indagini diagnostiche effettuate in continuo dal personale tecnico di Area Blu. 

Sono ad esempio in corso di definizione gli interventi da fare sul viale del Piratello mentre sono già definiti (1 cedro ed 1 leccio) quelli necessari al giardino Rambaldi.  Le piante abbattute vengono generalmente sostituite. Ciò accade in rapporto di uno a uno e puntualmente sui viali con piante in filare o comunque dove vi sono schemi di impianto ben definiti. Altrove le sostituzioni non sono rigorose anche se il bilancio arboreo di questi ultimi anni è sempre stato in attivo.

Proprio nell’ottica della massima informazione ed interazione con i cittadini, Comune ed Area Blu hanno concordato che le piante che in futuro saranno oggetto di abbattimento, verranno contrassegnate con apposita segnaletica, riportando le motivazioni che rendono necessario l’intervento.