Cesena

Rumori e schiamazzi notturni, oltre 100 controlli in un mese

Il bilancio del primo mese di attività serale della Pm. Scoperta anche una festa abusiva in un parco

controlli PM
| Altro
N. Commenti 0

14/agosto/2018 - h. 13.03

CESENA - Una cinquantina di pattugliamenti sulle strade, quasi cento interventi di controllo sui rumori fastidiosi e schiamazzi, una sessantina di zone del territorio monitorate: questo il bilancio del primo mese di attività serale e notturna prolungata (fino alle 2 di notte) della Polizia Municipale di Cesena, avviata a luglio per garantire una maggiore presenza degli agenti sul territorio e incrementare la sorveglianza sia in centro che in periferia e nelle frazioni; è stato possibile rafforzare il servizio in questo modo grazie all’accordo siglato fra Comune di Cesena ed organizzazioni sindacali. Naturalmente, l’attività prosegue anche ad agosto e andrà avanti anche successivamente. Ma vediamo, nel dettaglio, com’è andato questo mese. Le pattuglie del Comando cesenate sono intervenute sulle principali strade, con 49 presidi di controllo dei veicoli; nel corso di queste verifiche, ben 297 automobilisti sono stati sottoposti a test col precursore per la rilevazione dell’alcol. Fra loro, per fortuna, solo 2 sono risultati positivi e, dopo i successivi accertamenti con l’etilometro, ne hanno subito le conseguenze: sanzioni, denuncia penale e ritiro della patente. Sono stati attivati anche 2 servizi serali con lo scout street, mentre gli incidenti rilevati sono stati 14, di cui sette con feriti. Molto intensa anche l’attività di controllo per attività rumorose e per la civile convivenza nei parchi: novantanove gli interventi eseguiti, in parte per iniziativa diretta della Pm, in parte su richiesta dei cittadini; in un caso è stata scoperta, addirittura, una festa abusiva. Inoltre, nell’ambito del rafforzamento dei servizi, la Polizia Municipale sta dedicando particolare attenzione al monitoraggio delle zone periferiche, con punti di contatto di almeno 20 minuti: sono state 54 le zone coperte in questo modo nei vari quartieri, a cui si aggiungono le 16 zone centrali interessate. Sono stati attivati anche 2 servizi serali con lo scout street e sono stati rilevati 14 incidenti, di cui 7 con feriti. Infine, due servizi notturni sono stati svolti in collaborazione con col Commissariato. Molto soddisfatto di questo primo bilancio il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi. “Desidero ringraziare davvero – dichiara - il Comandante Colloredo e, con lui, le donne e gli uomini della nostra Polizia municipale: il loro impegno ci ha permesso di intensificare i controlli nel centro urbano così come nelle frazioni. La già significativa quantità di controlli effettuati dimostra come a Cesena non ci siano emergenze particolari da affrontare: occorre, però, mantenere alta la guardia e al contempo confermare, con la presenza e la visibilità, la vicinanza ai cittadini e al territorio, per rafforzare il senso di sicurezza. Continuando il questo modo - anche nell’ambito di un rapporto sempre più stretto con Polizia e Carabinieri, che la comune gestione del nuovo sistema di videosorveglianza contribuirà a rafforzare -, senza proclami ma con la concretezza dei fatti, cercheremo di offrire ai cesenati la consapevolezza di una comunità nella quale poter vivere in piena tranquillità”.