Rimini

Evade dai domiciliari nonostante il braccialetto elettronico: arrestato

Da Ancona a Rimini. Un marocchino è stato rintracciato dai carabinieri nella stazione ferroviaria della città romagnola

Evade dai domiciliari nonostante il braccialetto elettronico: arrestato
| Altro
N. Commenti 0

27/agosto/2018 - h. 15.51

Nel corso della notte, a Rimini, i carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza del reato di evasione un marocchino classe 1997, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia ed in atto sottoposto al regime degli arresti domiciliari con obbligo di indossare il braccialetto elettronico presso il proprio domicilio a Falconara Marittima in quanto imputato nell’ambito di un procedimento penale per i reato di rapina aggravata.

Ed è proprio da Falconara Marittima che il giovane, senza alcun permesso, si è allontanato nella prima serata di domenica 26 agosto. Immediatamente è scattato l’allarme alla centrale Operativa di Ancona che ha inviato sul posto l’Arma locale, avviando le attività del caso e diramando le ricerche ai comandi limitrofi. Da subito, infatti, si pensava che il ragazzo potesse salire a bordo di un treno e recarsi presso un’altra città. Ed infatti, è proprio all’interno della stazione ferroviaria di Rimini che il giovane è stato rintracciato dai carabinieri della stazione di Rimini, allertati da un collega in servizio proprio alla Tenenza di Falconara Marittima che, sebbene libero dal servizio, riconoscendo il giovane, non ha esitato a contattare il 112 e richiedere supporto per fermarlo. Il giovane è stato dichiarato in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza della Stazione di Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Nel corso della mattinata odierna, a seguito di udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato e il giudice ha disposto la trasmissione degli atti per competenza alla Procura della Repubblica di Ancona ove si svolgerà il relativo processo, mentre l’arrestato è stato riaccompagnato agli arresti domiciliari a Falconara Marittima.