Imola

Stignani, che record: in 1.839 si abbonano alla stagione di prosa

Il direttore: "E' il numero più alto di tessere sottoscritte dalla riapertura". Ma tutti i palcoscenici della città fanno grandi numeri

Stignani, che record: in 1.839 si abbonano alla stagione di prosa

Il teatro Stignani di Imola

| Altro
N. Commenti 0

13/novembre/2018 - h. 16.07

IMOLA - La campagna abbonamenti al teatro Stignani di Imola si è concluda domenica con un gran bel risultato: 1.839 abbonamenti, 114 in più rispetto allo scorso anno. Un incremento del 7 per cento rispetto al 2017 e del 18 sul biennio.  L’incasso totale ottenuto dalla vendita degli abbonamenti e dai biglietti ha raggiunto quota 377.000 euro. Le 17.639 presenze complessive registrate allo Stignani nella stagione di prosa 2017/2018, sono solo la punta dell’iceberg di quanto succede nei teatri di Imola. Le presenze complessive nei teatri Stignani, Osservanza e Cortile Maggiore della Rocca Sforzesca, che in estate ospita il cinema all’aperto, nell’anno in corso hanno superato quota 70.000.

Il drettore dei Teatri di Imola, Luca Rebeggiani spiega che “si tratta del numero più alto di abbonamenti sottoscritti dalla riapertura del Teatro Stignani, nel 2010. È un risultato che ci rende fieri. In questi anni abbiamo agito a vari livelli per fidelizzare il pubblico, avvicinare nuovo pubblico al teatro e proporre la prosa alle nuove generazioni. La cittadinanza esprime in questo modo un grande attaccamento al teatro della città, un rapporto che col tempo è migliorato in qualità e intensità”.

La Stagione 

Autori eccelsi, grandi prove d’attore e cura nelle scelte artistiche caratterizzano da anni il cartellone dello Stignani, che si appresta ad aprire le porte al suo pubblico affezionato per un altro indimenticabile viaggio sul palcoscenico. Il 5 dicembre la Stagione di prosa inaugura con “Questi fantasmi!”, un grande classico di Eduardo De Filippo, uno dei monumenti del teatro italiano del Novecento. La commedia, portata in scena dalla Compagnia di Luca De Filippo e diretta da  Marco Tullio Giordana, sarà allo Stignani fino al 9 dicembre. La Stagione di prosa dello Stignani annovera otto spettacoli più uno: l’evento di Capodanno fuori abbonamento, affidato allo spettacolo “All That Musical”, è in cartellone il 31 dicembre (unica recita alle 21.30), in replica l’1 gennaio (ore 17). L’anno nuovo si apre con lo spettacolo più atteso nei teatri italiani: “La notte poco prima delle foreste” di Bernard-Marie Koltès, con Pierfrancesco Favino, un atto unico per un attore unico, che farà tappa a Imola per una delle pochissime date italiane della tournée.

I commenti

“Un risultato di grande prestigio che sottolinea la valenza della crescente sinergia tra gli imolesi e la cultura, nella fattispecie rimarcata dall'assoluto gradimento della programmazione di prosa stagionale del nostro Teatro Stignani – commenta Manuela Sangiorgi, sindaca di Imola con delega alla Cultura -. Gli sforzi profusi in questi anni dal direttore Rebeggiani e dalla macchina organizzativa tematica, volti alla salvaguardia della qualità della proposta artistica ed al processo di fidelizzazione del pubblico con un occhio di riguardo alle nuove generazioni, hanno alzato l'asticella alimentando nuovi stimoli per il futuro”.