Ravenna

Diciottenne arrestato: ha tentato di rubare il cellulare dalle mani ad una donna

Il giovane è stato inseguito da un'amica della signora e poi fermato dalla polizia. Incensurato, sarà processato a dicembre

fotorepertorio
| Altro
N. Commenti 0

16/novembre/2018 - h. 18.22

RAVENNA - Un  18enne, di origine nigeriana, è stato arrestato per aver tentado un furto con strappo . Verso le 8 di stamane, venerdì 16 novembre, una donna ha chiamato la polizia mentre si trovava in via Tommaso Gulli all’inseguimento di un giovane, che aveva tentato di rubare il cellulare ad una sua amica. La volante, intervenuta subito, ha fermato il resunto ladro.  La vittima ha dichiarato ai poliziotti, che poco prima, mentre si trovava a piedi ai margini della strada, aveva subito un’aggressione da parte di un giovane di colore, il quale le aveva afferrato il polso cercando di strapparle dalla mano il telefono cellulare. La donna, senza mollare la presa, ha iniziato ad urlare chiedendo aiuto, motivo per il quale il giovane ha desistito nell’azione delittuosa, dandosi alla fuga. 

Poco distante, un’amica della vittima che aveva assistito all’accaduto, ha telefonato alla polizia informandola del fatto e ponendosi nel frattempo all’inseguimento del fuggitivo, che all’arrivo della volante è stato bloccato. Il presunto scippatore è stato accompagnato in Questura. Si tratta di un 18enne nigeriano   incensurato, in regola con le norme sull’immigrazione poiché richiedente di permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare (quindi non un richiedente asilo come scritto in un primo momento), è stato arrestato per il reato di furto con strappo. L’udienza per direttissima si è svolta nella tarda mattinata odierna, l’arresto è stato convalidato ed il 18enne è stato rimesso in libertà in attesa del rito previsto per il 20 dicembre prossimo.