Ravenna

Il primo mercato coperto contadino della Romagna è una realtà

Voluto da Campagna Amica, si propone di aiutare i ravennati a fare la spesa a chilometro zero, il più possibile rispettosa dell'ambiente

Il primo mercato coperto contadino della Romagna è una realtà
| Altro
N. Commenti 0

17/novembre/2018 - h. 12.51


RAVENNA - Dieci semplici regole per fare una spesa rispettosa del clima e dell'ambiente. Il decalogo è stato presentato questa mattina a Ravenna, in occasione dell'apertura del primo mercato coperto contadino della Romagna. Il primo comandamento di Campagna Amica - la rete di agricoltori Coldiretti che sarà presente nella struttura di piazza dei Carabinieri - è quella di preferire l’acquisto di prodotti locali che non devono subire lunghi trasporti con mezzi inquinanti. Secondo uno studio, un pasto prima di arrivare nelle tavole impiega duemila chilometri. Ridurre questa distanza significa ridurre l'inquinamento. 

Il resto delle regole lo trovate in fondo all'articolo. Di certo fare la spesa il martedì mattina, il venerdì pomeriggio e il sabato mattina al mercato contadino può essere un buon incentivo al clima. Il mercato contadino è stato inaugurato alla presenza di una madrina d'eccezione: Erica Liverani, ravennate e vincitrice di Masterchef nel 2015. " Mercato coperto contadino di Ravenna, il primo ad aprire in Romagna, nasce anche per promuovere la conoscenza della stagionalità di prodotti che non devono percorrere lunghe distanze e per diffondere, grazie ai consigli degli agricoltori, i metodi migliori per conservare e utilizzare i tesori agroalimentari locali. E centinaia sono stati i cittadini-consumatori che nella mattinata hanno preso d’assalto il Mercato coperto acquistando ortofrutta, olio extravergine, formagi, salumi, miele, ma anche confetture, farine, prodotti da forno, piante e fiori, tutto rigorosamente a km0", scrive Coldiretti.  In occasione dell’inaugurazione è scattata anche la raccolta firme “Eat original! Unmask your food” (Mangia originale, smaschera il tuo cibo) per chiedere alla Commissione Europea di agire sul fronte della trasparenza e dell’informazione al consumatore sulla provenienza di quello che si mangia. La raccolta firme proseguirà anche domani, domenica 18 novembre, quando il mercato, in via eccezionale, rimarrà aperto per tutta la mattinata. 

Dopo l’inaugurazione, il mercato agricolo osserverà questi orari settimanali: martedì dalle ore 8.30 alle ore 13.00, venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.30 e sabato mattina, sempre dalle ore 8.30 alle ore 13.00.

 

 

IL DECALOGO COLDIRETTI PER LA SPESA SALVA CLIMA

  1. Preferire l’acquisto di prodotti locali che non devono subire lunghi trasporti con mezzi inquinanti;
  2. Scegliere frutta e verdura di stagione che non consumano energia per la conservazione;
  3. Ridurre le intermediazioni fino a fare acquisti direttamente dal produttore, come nei mercati di campagna amica della Coldiretti, per evitare passaggi di mano del prodotto che spesso significano inutili trasporti;
  4. Privilegiare i prodotti sfusi che non consumano imballaggi come i distributori automatici di latte;
  5. Acquistare confezioni formato famiglia rispetto a quelle monodose per ridurre il consumo di imballaggi per quantità di cibo consumato;
  6. Fare acquisti di gruppo (anche in condominio) per ridurre i consumi di energia nei trasporti per fare la spesa;
  7. Riutilizzare le borse per la spesa e servirsi di quelle fatte con materiali biodegradabili di origine agricola nazionale o di tela invece di quelle in plastica;
  8. Ottimizzare l’energia consumata nella preparazione e conservazione dei cibi con pentole e frigoriferi a basso impatto;
  9. Ridurre gli sprechi ottimizzando gli acquisti e riscoprendo la cucina degli avanzi per evitare che finiscano tra i rifiuti;
  10. Fare la raccolta differenziata per consentire il recupero di energia dai rifiuti prodotti.