Forlì

Assegni falsi e carte di credito rubate: arrestato un pregiudicato campano, altri due indagati

L'uomo è residente a Rimini. Ha tentato truffe sia nel Riminese che nel Forlivese

Assegni falsi e carte di credito rubate: arrestato un pregiudicato campano, altri due indagati
| Altro
N. Commenti 0

22/novembre/2018 - h. 10.34

FORLì - Assegni e documenti falsi, carte di credito di altri utilizzati per comprare vini pregiati: sono gli atti che hanno portato un pluripregiudicato di origine campana destinatario di un ordine di dimora nel comune di Rimini, dove risiede. L'atto è stato emesso dopo un indagine della procura di Forlì. Altre due persone sono indagate a piede libero. L'ipotesi di reato: tentato riciclaggio di assegni risultati “clonati”, di indebito utilizzo di carte di credito e di falsificazione di documenti di identità.

Nel corso delle attività investigative svolte dal Gruppo delle Fiamme Gialle di Cesena, anche con l’ausilio di intercettazioni telefoniche, è emerso che il soggetto raggiunto dalla misura cautelare, in più occasioni, ha aperto conti correnti presso filiali di  tre  diversi istituti di credito della provincia di Forlì e di Rimini, presentando tre diversi documenti di identità falsi e su tali conti ha cercato di versare degli assegni che in realtà erano copie di altri, emessi a favore degli effettivi beneficiari.

In particolare, sono stati ricostruiti degli episodi in cui l’indagato ha cercato di versare quattro assegni che in realtà non erano stati emessi a suo favore (che come detto si presentava sempre con identità diverse). Gli istituti, una volta rilevata la falsità dei titoli, hanno bloccato le operazioni di incasso così facendo saltare i piani truffaldini degli indagati.

Inoltre è stato possibile documentare come lo stesso pregiudicato, nel maggio di quest’anno, abbia più volte tentato di effettuare un acquisto on line di vini pregiati, per importi consistenti, utilizzando carte di credito intestate a tre soggetti che risultavano all’oscuro di tale indebito utilizzo.