Cesena

Noi dopo di noi: un convegno a Diegaro di Cesena

Progettare un futuro per i propri cari disabili: incontro organizzato dall'Anffas

Disabile in difficoltà alle Poste
| Altro
N. Commenti 0

30/novembre/2018 - h. 18.39

Si terrà sabato 1 dicembre, a partire dalle ore 9.30 presso la Fattoria dell’Ospitalità al civico 335 di via Maccanone a Diegaro di Cesena il convegno, a partecipazione libera e gratuita, dal titolo Legge 112/2016: Progettare il Dopo di Noi, Durante Noi. Promosso dalla sezione cesenate di Anffas – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, in collaborazione con il Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Forlì-Rimini, l’incontro ha lo scopo di fornire, attraverso il contributo di esperti della materia, strumenti semplici e concreti per rispondere, in base alle normative vigenti, alle necessità delle famiglie e dei caregiver di persone con disabilità rispetto al tema del ‘Dopo di Noi’.

A fornire le basi per gli interventi, che saranno introdotti dall’Assessore alle politiche della salute del Comune di Cesena Simona Benedetti e dalla Presidente Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Forlì-Rimini Rosa Menale, sarà la 14° Guida per il Cittadino che, realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato insieme a 13 Associazioni dei Consumatori, è appunto dedicata a ‘Dopo di Noi’, amministratore di sostegno e agli strumenti per sostenere le fragilità sociali. A trattarne sarà il Notaio di Cesena Antonella Odierna, che si diffonderà anche sulla Legge 112/2016 (Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare) e sullo strumento del Trust. Sul tema dell’importanza, per le famiglie, di non rimandare il momento di affrontare un tema al contempo così delicato e importante, ma di informarsi tempestivamente sulle possibilità esistenti, sarà invece Giorgio Manuzzi, Presidente Anffas Cesena.

Agli interventi, moderati e condotti da Francesca Montalti, Avvocato in Cesena ed esperta in diritto dei soggetti deboli, seguiranno le domande del pubblico, mentre il convegno si chiuderà, alle ore 12.15, con un momento di convivialità, e i partecipanti riceveranno una copia della succitata Guida per il Cittadino.

Un incontro tanto più prezioso se si pensa che, secondo gli ultimi dati Istat disponibili, la disabilità riguardi, in Italia, oltre 3 milioni di individui, di cui 2,5 milioni nella fascia di popolazione anziana, con una platea di potenziali beneficiari della Legge sul ‘Dopo di Noi’ di circa 127mila persone con meno di 65 anni prive di sostegno familiare, di cui 38mila mancanti di entrambi i genitori e 89mila con genitori anziani. 

Commenta così la Presidente del Consiglio Notarile, Rosa Menale: “Lodevole e puntuale iniziativa, assunta dall' Anffas,  in collaborazione con il nostro Consiglio Nazionale del Notariato, sul tema del ‘Trust dopo di noi’, che costituisce un pilastro fondamentale delle attività svolte a tutelare le persone con disabilità  gravi, sia sotto il profilo giuridico che fiscale, allo scopo di favorire il loro migliore sviluppo e maggiore autonomia, nonché la piena inclusione sociale.”  

 “L’emanazione di questa normativa – spiega il Presidente di Anffas Cesena Giorgio Manuzzi - è un’ulteriore conquista a favore dei diritti delle persone con disabilità, e una grande opportunità per poter aiutare i familiari a programmare il ‘Dopo di Noi’ Durante il Noi. Come ogni normativa emanata nell’ambito della disabilità è necessario, tuttavia, essere informati per poter conoscere al meglio le proprie opportunità e considerare la legge 112/2016 come un punto di partenza o un altro tassello da dover mantenere saldo nel mosaico dei diritti che la Convenzione Onu dei diritti delle persone con disabilità del 2006, ratificata in Italia nel 2009, ha proclamato come imprescindibili e inderogabili per il benessere collettivo di una società democratica ed inclusiva.”