Cesena

Mobilità a quartiere Case Gentili: le richieste dei residenti

Sono quattro: una pista ciclabile verso l'ippodromo, il passaggio di una linea bus, l’illuminazione pubblica in via Pontescolle, infine, interventi per il controllo della velocità

Mobilità a quartiere Case Gentili: le richieste dei residenti
| Altro
N. Commenti 0

30/novembre/2018 - h. 18.43

CESENA - Il sindaco Paolo Lucchi e l’assessora ai Lavori Pubblici e Mobilità Maura Miserocchi hanno incontrato i rappresentanti del Comitato Cittadino di Case Gentili – una quarantina i presenti - per discutere con loro della mobilità nella frazione, sulla base delle istanze avanzate dai cittadini e contenute in una petizione con 350 firme depositata in Comune la settimana scorsa. Quattro le principali richieste messe sul tavolo dai cittadini: una pista ciclabile che colleghi Case Gentili con la zona Ippodromo, il passaggio di una linea bus (attualmente la frazione è servita dal trasporto scolastico, ma non dal normale servizio tpl), l’illuminazione pubblica in via Pontescolle, infine, interventi per il controllo della velocità.

“L’incontro si è svolto in un clima costruttivo, di grande collaborazione – sottolineano il Sindaco Lucchi e l’Assessora Miserocchi – e siamo rimasti colpiti dallo spirito di comunità che anima i residenti di Case Gentili. Nel giro di poco tempo la frazione ha visto raddoppiare il numero degli abitanti, passati dai circa 400 di qualche anno fa agli attuali oltre 800 (con la prospettiva di ulteriore crescita), ma già ora sono riusciti a creare un’identità forte e collaborativa. E di questo li abbiamo ringraziati”.

“Venendo ai temi specifici sottoposti alla nostra attenzione – proseguono Sindaco e Assessore –, dal confronto di oggi  è scaturito un piano d’azione molto concreto per affrontarli. Nello specifico, in merito alla pista ciclabile abbiamo segnalato che attualmente sono in corso le analisi per valutare la fattibilità e gli eventuali punti critici. Abbiamo concordato con il Comitato di ritrovarsi una volta conclusa questa fase, per esaminare insieme i risultati delle verifiche tecniche. Sul versante del trasporto pubblico, invece, la proposta dell’Amministrazione è di valutare l’istituzione sperimentale di un servizio di bus a chiamata per verificare assieme il livello di utilizzo del servizio. Per quanto riguarda l’illuminazione pubblica, fra i progetti di Carta Bianca attualmente al voto, ci sono anche gli interventi proposti dai residenti di Case Gentili (sono il n. 54 e 55) e, vista la loro capacità di mobilitazione, siamo convinti che sapranno convogliare verso di essi le preferenze necessarie per la loro realizzazione.  E sempre fra le proposte di carta Bianca c’è anche quella per l’installazione di VeloOk nella zona, per limitare la velocità dei veicoli in transito. D’accordo con i residenti, abbiamo convenuto che, concluso il voto di Carta Bianca, valuteremo insieme aluteremo insieme sesaranno inserite le colonnine dei  VeloOk o, in alternativa, se verranno installati dossi, collocandoli nelle posizioni indicate dai cittadini. Se si optasse per quest’ultima scelta, l’impegno  è di collocare i dossi entro la primavera. Infine, sempre con l’obiettivo di  ridurrela velocità delle auto di  passaggio, abbiamo convenuto di avviare le verifiche tecniche per valutare la realizzazione nella frazione di una ‘zona 30’”.