Ravenna

Treni soppressi, le rassicurazioni non bastano. I genitori di Godo pronti alle vie legali

E' stato dato manndato agli avvocati di verificare se ci sono i presupposti per un class action verso Trenitalia

Treni soppressi, le rassicurazioni non bastano. I genitori di Godo pronti alle vie legali
| Altro
N. Commenti 0

06/dicembre/2018 - h. 11.36

RAVENNA - I genitori di Godo pronti alle vie legali. Non è giudicato abbastanza incisivo il potenziamento dei servizi deciso ieri in sede di tavolo provinciale: anche se alcune criticità verranno risolte con gli autobus sostitutivi, secondo le famiglie degli studenti rimane il fatto che il servizio sarà enormemente depotenziato rispetto a quanto avviene ora. 

Così è stato dato mandato ad un avvocato (Emanuele Fregola e Paola Bravi di Ravenna) di verificare se ci sono i presupposti per un class action verso Trenitalia. La stazione di Godo, a 9 minuti di treno, rappresenta il punto più importante di trasporto pubblico per la piccola località del comune di Russi. Ora il servizio viene pesantemente ridimensionato poco prima della metà dell'anno scolastico e con abbonamenti (circa 300 euro il costo di un annuale) già comprati. Insomma, dicono i genitori, non è questo il servizio per cui è stato acquistato.