Riccione

I Maneskin a Riccione il 30 dicembre per Deejay on ice

Il gruppo rivelazione suonerà in piazza alle 16.30. Tra gli ospiti della tre giorni attorno a Capodanno anche i Kolors, Alessio Bernabei, Fasma e tanti altri nomi. A mezzanotte del 31 fuochi d'artificio sul mare

I Maneskin a Riccione il 30 dicembre per Deejay on ice

Maneskin

| Altro
N. Commenti 0

07/dicembre/2018 - h. 17.26

RICCIONE . Torna per il secondo anno Deejay On Ice, la winter edition di Deejay On Stage, per festeggiare insieme a Riccione il Capodanno con un programma di tre serate di musica, spettacoli, performance e dj-set, un format totalmente nuovo, modulato su più giornate e su tipi di pubblico diversi.

Si parte domenica 30 dicembre quando, alle 16.30, piazzale Ceccarini ospiterà i Måneskin la band rivelazione del momento. Il fenomeno Måneskin nasce a XFactor 2017, incredibilmente già dalle audizioni. Le loro prime esibizioni live sono diventate in un attimo virali e molto cool e, nonostante si siano classificati al secondo posto, sono stati indubbiamente i veri vincitori del talent di Sky. Da quel momento il loro successo non fa che crescere, date sold out in pochi minuti, copertine glam e un primo album che da diverse settimane è in cima alle classifiche e nelle vendite.

La sera di San Silvestro sarà invece caratterizzata da una nuova proposta di intrattenimento, per la prima volta diffusa su tre location (viale Ceccarini, piazzale Ceccarini, ponte sul portocanale di viale Dante) e tre palchi, tre proposte artistiche per coinvolgere più luoghi della città e farne un’unica grande festa, per poi darsi appuntamento sul palco principale in piazzale Ceccarini per salutare insieme il passaggio al nuovo anno con la musica live dei Qluedo, la performance di Antonio Mezzancella (uno degli artisti più apprezzati nell’ultima edizione di Tale e quale show), la voce di Alessio Bernabei (di cui è uscito il secondo album di inediti lo scorso settembre), giochi e dj set, con la conduzione di Rudy Zerbi e la partecipazione di Chicco Giuliani e I Vitiello.

Allo scoccare della mezzanotte tutti con gli occhi al cielo per il grande spettacolo dei fuochi d’artificio sul mare.

Il primo gennaio (ore 16.00) torna invece l’appuntamento dedicato ai più giovani e, sempre in compagnia di Rudy Zerbi, saranno sul palco di piazzale Ceccarini gli idoli dei ragazzi e, soprattutto, delle ragazze,IramaThe Kolors, il rapper Fasma e il vincitore di DEEJAY On Stage Matteo Sica, per un pomeriggio di musica e divertimento che si concluderà con uno show pirotecnico dalla terrazza del Palazzo del Turismo.

Già a partire da questo fine settimana i conduttori dei programmi di Radio DEEJAY cominceranno a promuovere l’appuntamento, un racconto che potrà essere ascoltato ogni giorno da cinque milioni di persone..

"Presentiamo - dice l'assessore al Turismo Stefano Caldari - un programma ricchissimo, tre giorni di proposte che abbracciano target diversi, tre serate in cui ognuno può trovare la risposta giusta alla sua domanda di divertimento. L’inconfondibile firma di Radio Deejay porta a Riccione, così come accade in estate, gli interpreti della colonna sonora di oggi, i più amati, i più ascoltati, in sintonia perfetta con i gusti del pubblico e con la nostra città. Con la presentazione di questo Capodanno chiudiamo il cerchio di un format – Riccione Ice Carpet – unico ed eccezionale, un’offerta, che va dalle scenografie urbane agli eventi, difficile da trovare altrove. Sono ottimi i segnali che arrivano da operatori e turisti e siamo convinti che lungo l’intero periodo delle festività raccoglieremo riscontri importanti”. Aggiunge Linus, direttore artistico di Radio Deejay: Dopo anni in cui si opera in una realtà per tanto tempo è sempre difficile reinventarsi. Per fortuna abbiamo e ho una tale conoscenza di questo lavoro e del territorio che ci consente di modulare e modellare le cose che facciamo in funzione dei tempi che cambiano. Abbiamo trovato in estate una formula che ci ha molto gratificato, sapere gli operatori contenti per noi ha un grande valore. Capodanno è un mondo ancora più complicato, abbiamo nel tempo studiato quali potessero essere le dinamiche più efficaci e credo che quest’anno abbiamo trovato una formula nuova decidendo di fare un Capodanno che non dura un giorno ma tre, strutturato in modo da diversificare l’offerta”.