Cesena

"Sacro Cuore: l’interessamento di un privato può trasformare un problema in un’opportunità"

Il Comune interviene su una situazione che si protrae ormai da dieci anni. "Disposti ad incontrare immediatamente l'imprenditore interessato all'area"

"Sacro Cuore: l’interessamento di un privato può trasformare un problema in un’opportunità"

Il cantiere della Sacro Cuore srl affacciato su via Padre Vicinio da Sarsina

| Altro
N. Commenti 0

07/dicembre/2018 - h. 18.05

CESENA - "In questi anni il cantiere del “Sacro Cuore” ha provocato difficoltà alla viabilità, alla sicurezza dei cesenati, ha causato problemi di carattere ambientale, che sono sotto gli occhi di tutti. Una somma di disagi, che i cesenati  hanno subìto, sopportandoli con fatica, ma che sono stati spesso oggetto di segnalazioni, da parte di residenti e anche di tanti altri". Lo scrive in una nota l'amministrazione comunale.

Su quell'area è attivo un permesso di costruire del 2008 intestato alla “Compagnia del Sacro Cuore”, tutt’ora valido (scade il 3 Marzo 2019). "Per evitare che la situazione di disagio possa protrarsi all’infinito, negli ultimi mesi l’Amministrazione comunale ha avviato un percorso di confronto con i rappresentanti della stessa Compagnia, ritenendolo indispensabile per arrivare ad una soluzione delle problematiche di viabilità, sicurezza e salubrità pubblica, causate dallo stato dell’area e dal cantiere. Per questo il Sindaco Paolo Lucchi, il Vicesindaco Carlo Battistini e gli assessori Maura Miserocchi, Orazio Moretti, e Simona Benedetti, hanno più volte incontrato la Compagnia del Sacro Cuore, (rappresentata da Cinzia Amaduzzi e Paolino Batani, insieme ai loro avvocati Fabrizio Trifoni e Simona Parlangeli). Inoltre, stante il protrarsi di una situazione divenuta insostenibile, l’Amministrazione comunale si è anche resa disponibile a “compartecipare” alla sistemazione definitiva del cantiere, mediante il riempimento dello scavo, e, previa cessione di una porzione di area, alla realizzazione di alcuni parcheggi pubblici".

Continua l'amministrazione: "I rappresentanti della Compagnia del Sacro Cuore, hanno apprezzato e manifestato interesse, e contemporaneamente hanno confermato l’esistenza di trattative in corso, per la vendita a terzi di una porzione dell’area di scavo, con l’obiettivo di realizzare un parcheggio interrato su un unico piano, di circa 150 posti auto, ai quali aggiungere i parcheggi di standard (ulteriori 80), per assolvere agli obblighi degli interventi già conclusi sulla parte esistente dell’edificio. Apprendiamo oggi dalla stampa che l’ipotesi di intervento del privato appare verosimile: ne siamo lieti e ci dichiariamo fin d’ora disponibili a valutarla quanto più celermente possibile".

I lavori immaginati nel progetto del 2008 (mai annullato che prevede 83 parcheggi pubblici) secondo il Comune possono riprendere in ogni momento. Inoltre il progetto “ridotto” validato dal Consiglio Comunale nel 2016 (con 61 parcheggi pubblici) può essere ritirato previa firma della nuova convenzione, già da tempo predisposta, e subito realizzato.

"Se invece, come sembra, risultasse realistica l’ipotesi di intervento da parte di un imprenditore cesenate per realizzare quanto previsto sull’area (e quindi anche un buon numero di parcheggi pubblici a servizio della città), l’Amministrazione ne sarebbe sollevata. Possiamo infatti immaginare anche che per i cittadini sarebbe più sopportabile un qualche tempo di ulteriori disagi, sapendo che però per quel cantiere c’è uno sbocco, una soluzione auspicata ed attesa da tempo. Ci rendiamo quindi immediatamente disponibili ad incontrare l’imprenditore interessato alla realizzazione dei parcheggi, pronti come siamo a mettere a sua disposizione la struttura comunale, con l’obiettivo di accelerare il suo intervento che auspichiamo possa partire sin dalla primavera 2019. E ci auguriamo che lui e la Compagnia del Sacro Cuore possano, quanto prima, annunciare alla città di aver trovato un accordo tra di loro e la soluzione per risolvere definitivamente un problema ormai insopportabile ai più, trasformandolo in una nuova opportunità per la nostra città".