Ravenna

Palpeggiamenti e baci: tredicenne violentata dal suo allenatore

Il caso sarà discusso ora davanti al tribunale collegiale, ieri è arrivato il rinvio a giudizio per l'uomo

Palpeggiamenti e baci: tredicenne violentata dal suo allenatore
| Altro
N. Commenti 0

20/dicembre/2018 - h. 11.43

RAVENNA - Palpeggiamenti e baci ad una tredicenne che accompagnava a casa dopo l'allenamento. Un quarantenne è stato rinviato a giudizio nella giornata di mercoledì. La vicenda, raccontata dalle edizioni ravennati di Resto del Carlino e Corriere di Romagna vede quattro episodi contestati, ricostruiti dalla stessa ragazzina. L'uomo accusato delle molestie era il suo allenatore a cui i genitori - fidandosi - avevano affidato il compito di portare a casa la ragazzina dopo gli allenamenti. 

Lei stessa aveva raccontato al giudice, nel 2017, i vari episodi: in tre casi aveva bloccato all'improvviso l'auto e l'aveva baciata, nel quarto dopo essersi diretto in una strada isolata l'aveva anche palpeggiata. Da parte sua il quarantenne nega ogni addebito. Il gup Corrado Schiaretti ha deciso il rinvio a giudizio per violenza aggravata e continuata. Il processo inizierà a maggio.