Santa Sofia

"A spasso per il paese": il progetto di trekking urbano donato da un gruppo di giovani

Grazie ad un sistema di indicazioni, QR code e pannelli si potrà approfondire la storia del borgo

"A spasso per il paese": il progetto di trekking urbano donato da un gruppo di giovani
| Altro
N. Commenti 0

30/dicembre/2018 - h. 12.08

Il tragitto  comprende 18 punti di interesse per un totale di un chilometro e mezzo ed è percorribile in 45 minuti

SANTA SOFIA - Durante l'ultimo consiglio comunale del 2018 che si è svolto a Santa Sofia il 21 dicembre, l'Amministrazione comunale ha ricevuto un dono speciale: un progetto di trekking urbano denominato "A Spasso", ideato e progettato da un gruppo di giovani santasofiesi. Elvira Laura Bandini, Stefano Tempesti, Stefano Ravaioli, Andrea Batani e Lorenzo Bellini sono cinque ragazzi accomunati dall'amore per il proprio paese e, insieme, hanno deciso di mettere a disposizione le proprie conoscenze e la formazione universitaria per dare vita ad un progetto che potesse valorizzare alcuni aspetti di Santa Sofia. 

“A spasso”, infatti, è un progetto di trekking urbano che si dipana nelle vie del centro storico, toccando i luoghi più importanti del paese e raccontandone la storia, non solo ai turisti ma anche ai santasofiesi stessi: un tragitto che comprende circa 18 punti di interesse per un totale di 1,5 km, percorribile in 45 minuti e collegato ai percorsi CAI esistenti e al Parco Fluviale. L'idea dei ragazzi è quella di creare un percorso guidato, attraverso l'installazione di targhe e pannelli illustrativi che possano raccontare come era Santa Sofia e come si è trasformata nel tempo: il risultato è un itinerario liberamente fruibile da tutti, con la possibilità, poi, di approfondire la conoscenza dei singoli luoghi attraverso QR code apposti sui singoli cartelli. 

Anche i metodi di attuazione del progetto sono piuttosto semplici e prevedono la realizzazione di targhe e di pannelli più dettagliati, con immagini e descrizioni: dalle chiese ai resti del castello, dai ponti storici ai palazzi nobiliari, attraversando i rioni di santa Sofia e Mortano, ogni luogo verrà messo in risalto per le proprie peculiarità. “Questo progetto ci ha colpito sin dal primo incontro, ci è parsa un'idea intelligente ed efficace per far scoprire e valorizzare angoli ed edifici storici del nostro comune ai turisti, che sempre più numerosi arrivano sul nostro territorio, ma anche a tutti i santasofiesi, che potranno riscoprire luoghi dimenticati e conoscerne la storia”, commenta il sindaco Valbonesi a nome di tutto il consiglio, che ha accolto con entusiasmo il progetto, pensando già alla possibilità di poterlo replicare anche nelle varie frazioni di Santa Sofia.​“Per noi è un onore poter donare "A Spasso" al nostro paese – concludono gli ideatori del progetto - e speriamo possa essere occasione di stimolo per i nostri coetanei e compaesani, per fare nascere idee e progetti futuri. Siamo sicuri che Santa Sofia abbia grandi potenzialità e questo è solo un piccolo contributo per farne un luogo ancor più bello da visitare e da vivere.”