Faenza

Adesca anziano e gli scippa la pensione, arrestata 28enne

La donna, romena, è stata inseguita e bloccata da agenti della polizia che erano giunti sul posto sentendo le urla del pensionato

polizia
| Altro
N. Commenti 0

04/gennaio/2019 - h. 17.39

FAENZA - Arrestata una “adescatrice” di anziani. La Polizia di Stato ha stretto le manette ai polsi di C.S., 28enne rumena, per il reato di furto aggravato 'con strappo' ai danni di un anziano. Verso le 13.20 di ieri, 3 gennaio, una Volante del Commissariato di Faenza che stava transitando in piazzale Sercognani, è intervenuta a seguito delle grida di aiuto di un anziano uomo, che a piedi stava tentando di inseguire una donna. I poliziotti, discesi dall’auto di servizio, si sono subito posti all’inseguimento della giovane e, dopo una rocambolesca rincorsa, sono riusciti a bloccarla. L'uomo ha dichiarato agli agenti che poco prima era stato avvicinato dalla ragazza mentre si trovava a transitare con la sua auto nei pressi di via Baccarini. La giovane gli avrebbe chiesto un passaggio verso la Stazione Ferroviaria oltre a 5 euro per l’acquisto di un biglietto del treno per Ravenna. Sempre secondo le dichiarazioni dell’anziano, durante il tragitto verso la Stazione, la donna, evidentemente con un abile escamotage, avrebbe infilato una mano nella tasca destra dei pantaloni dell’uomo, impossessandosi di un rotolo di denaro da circa 400 euro, che costituiva una parte della pensione appena ritirata all’Ufficio Postale. La vittima, accortasi del furto, ha arrestato la marcia dell’auto per chiedere alla donna la restituzione del denaro. Quest’ultima, invece, è scesa di corsa ed è fuggita. Rapidamente bloccata dagli agenti, la 28enne è stata accompagnata al Commissariato. Qui la polizia ha ricostruito il passato della ragazza, già condannata per fatti analoghi. Una seconda Volante del Commissariato di Faenza ha poi ripercorso il tragitto effettuato dalla 28enne durante la fuga, riuscendo a rinvenire sotto un’auto in sosta in piazzale Sercognani il rotolo di denaro di cui la donna si era impossessata. C.S. è stata arrestata e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza del Commissariato. All’udienza per direttissima, che si è svolta nella mattinata odierna presso il Tribunale di Ravenna, l’arresto è stato convalidato, con la concessione dei termini a difesa. La 28enne rimarrà agli arresti domiciliari sino al 17 gennaio prossimo, data del processo.