Ravenna

Il partito di Pizzarotti sbarca a Ravenna. Il coordinatore sarà Pietro Vandini, ex capogruppo grillino

Il progetto del sindaco di Parma apre una sezione a Ravenna. "Progetto con un'identità indipendente rispetto alle altre forze politiche, mantenendo il confronto basato sul pragmatismo tipico di chi ha la volontà di amministrare un territorio"

Pietro Vandini

(foto Genovesi)

| Altro
N. Commenti 0

05/gennaio/2019 - h. 14.55

RAVENNA - Italia in Comune, il partito fondato da Federico Pizzarotti, apre ufficialmente la propria sezione a Ravenna. Il coordinatore sarà Pietro Vandini, ex candidato sindaco e capogruppo del Movimento 5 Stelle, uscito nel 2018. 

In una nota il partito scrive che "lavorerà alla costruzione di un progetto con un'identità indipendente rispetto alle altre forze politiche, mantenendo però aperto quel confronto basato sul pragmatismo tipico di chi ha la volontà di amministrare un territorio". Nell'assemblea costituente, Italia in Comune Ravenna ha scelto Fabio Forlivesi come Presidente, Alessandro Vallicelli in qualità di tesoriere e, appunto, Pietro Vandini quale Coordinatore.

“Conoscere le regole che guidano le istituzioni è il requisito fondamentale per elaborare proposte di governo serie e realizzabili, ed è su questa serietà che vogliamo basarci per costruire questo nuovo progetto sul territorio ravennate – ha detto  Vandini nel suo primo discorso agli iscritti – affermando fin da subito il carattere propositivo del partito, in netta contrapposizione con l'attuale palcoscenico politico fitto di personaggi che puntano unicamente alla propaganda fine a sé stessa. La prossima settimana si terrà la conferenza stampa di presentazione, aperta a tutti i cittadini interessati a conoscere più da vicino la realtà di Italia in Comune, alla quale saranno presenti anche l'onorevole Serse Soverini ed il sindaco Federico Pizzarotti.