Terremoto

Ultimati i controlli, domani scuole aperte a Ravenna

Il sisma non ha causato danni agli edifici scolastici e ai ponti. I plessi riaprono il 16 gennaio. Nessun danno nemmeno nelle altre città della Romagna

Fotrepertorio Manuel Migliorini
| Altro
N. Commenti 0

15/gennaio/2019 - h. 17.07

RAVENNA - Gli uffici tecnici del Comune di Ravenna stanno ultimando le verifiche delle condizioni dei plessi scolastici dell’intero territorio comunale, dopo il terremoto di stanotte. Alla luce dei positivi riscontri avuti finora dai tecnici comunali - e dai gestori per quanto riguarda le strutture private - e del fatto che i controlli sono cominciati dalle scuole più datate, il sindaco Michele de Pascale annuncia che domani, mercoledì 16 gennaio, le scuole saranno aperte.

 

Qualora dalle ultime verifiche in corso emergessero situazioni particolari relative a singole scuole, ne verrà data puntuale comunicazione. Parallelamente ai controlli nelle scuole, i tecnici comunali hanno effettuato quelli sui ponti maggiormente attenzionati e sull’edilizia vincolata di competenza del Comune. L'attività di verifica sui ponti di competenza comunale ha interessato 35 strutture e non sono stati rilevati particolari criticità che comportino l'adozione di provvedimenti specifici. Per quanto riguarda l’edilizia vincolata, sono stati rilevati alcuni elementi che necessitano di essere monitorati ma non di rilevante criticità.

Controlli anche nel resto delle città romagnole, da Riccione a Cesena, passando per Rimini, Imola e Forlì. Non sono stati riscontrati problemi. Negli altri comuni della Romagna le scuole sono rimaste aperte.