Imola

Eurocoop Service, 110 lavoratori vanno in Cassa Integrazione

L’azienda si è resa disponibile a sottoscrivere, in caso di future assunzioni, un accordo di prelazione a favore dei dipendenti Eurocoop che operavano in appalto in Wagaplas

Eurocoop Service, 110 lavoratori vanno in Cassa Integrazione
| Altro
N. Commenti 0

16/gennaio/2019 - h. 16.05

IMOLA - Il 15 gennaio 2018 è stato sottoscritto un accordo in Regione tra l'assessorato competente, il commissario liquidatore di Eurocoop Service in liquidazione coatta amministrativa e le organizzazioni sindacali Cgil Cisl Uil confederali e di categoria in merito alla situazione venutasi a creare a livello aziendale. Per salvaguardare 110 lavoratori, le organizzazioni sindacali hanno richiesto l'avvio della cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività, stante la sussistenza dei requisiti inerenti i percorsi di politiche attive del lavoro per il personale in esubero ed in base alla delibera regionale 1653 del 11 ottobre 2018 con pagamento diretto da parte dell’Inps.

Ora l’accordo dovrà essere perfezionato al Ministero del lavoro e preceduto da una accordo regionale con l'Agenzia per il Lavoro sul piano di gestione, volto alla salvaguardia occupazionale e alle politiche attive. Contestualmente, considerando la procedura di licenziamento collettivo aperta, l'unico criterio per la cessazione dei rapporti di lavoro e per usufruire della Cigs sarà quello della non opposizione al licenziamento da manifestarsi in modo certificato. Per quanto concerne la Wegaplast, che sta affrontando una riorganizzazione aziendale ed ha appena sottoscritto un accordo di Cassa integrazione ordinaria, l’azienda si è resa disponibile a sottoscrivere, in caso di future assunzioni, un accordo di prelazione a favore dei dipendenti Eurocoop che operavano in appalto in Wagaplast.