Rimini

La città si prepara al quarantesimo Sigep: tutte le informazioni sulla viabilità

Attese 160mila buyers da tutto il mondo. Spostata di una settimana la domenica ecologica, piano straordinario per il trasporto pubblico locale. A Riccione il fuori salone

La città si prepara al quarantesimo Sigep: tutte le informazioni sulla viabilità
| Altro
N. Commenti 0

16/gennaio/2019 - h. 16.37

RIMINI - Saranno oltre 160.000 i buyers internazionali provenienti da 180 paesi attesi al Sigep, il Salone della gelateria, pasticceria e panificazione artigianali e caffè, che con l’inaugurazione di sabato 19 festeggerà fino al 23 gennaio il 40esimo compleanno. Un'affluenza eccezionale che l’intera città sta preparandosi ad accogliere con un piano straordinario in grado di agevolare l’arrivo in Fiera e lo spostamento sul territorio dei visitatori mettendo a punto le migliori opportunità per collegare il quartiere con aeroporti, stazioni ferroviarie e alberghi.

TRASPORTI PUBBLICI: 132 saranno i treni – la soluzione adottata da almeno il 20% dei visitatori per l’arrivo in fiera – che fermeranno alla stazione RiminiFiera di Italian Exhibition Group; confermato il treno Sigep fra Santarcangelo e Bellaria, con fermate anche a Misano, Riccione, Miramare e Rimini Centrale che, dopo il successo dello scorso anno, fermeranno a SIGEP fra il 19 e il 23 gennaio con altre 30 fermate. Cinque saranno poi le linee di navette che collegheranno gli alberghi di Rimini e Riccione con 247 corse; altre 131 quelle programmate per il collegamento con gli aeroporti di Bologna e, gratuiti, da Ancona e Orio Serio. Potenziate le linee di bus n.5 da Torre Pedrera e n.10 da Miramare che, nelle cinque giornate della manifestazione, effettueranno 340 passaggi dal quartiere fieristico.

Per lo spostamento dei visitatori dagli hotel, sono previsti transfer gratuiti con quattro linee di percorso da Rimini Nord, Rimini Centro e due da Rimini Sud, oltre ad un capolinea alla stazione di Riccione. Sono ben 247 le corse previste per arrivare al quartiere o ripartire verso gli alberghi per questo servizio organizzato ad hoc da Italian Exhibition Group.

VIABILITA' PRIVATA Ad attendere i visitatori che raggiungeranno Rimini in auto, gli 11.000 parcheggi del quartiere suddivisi agli ingressi Sud (2.650), Est (3.350) e Ovest (5.000). E’ per gestire questo flusso eccezionale di questi visitatori che sceglieranno di muoversi utilizzando i propri mezzi impegnando la viabilità della città che il Comune di Rimini ha adottato una serie di misure ad iniziare dallo spostamento al 27 gennaio delle limitazioni previste dalla Domenica ecologica programmata dal Piano regionale per la Qualità dell’Aria (Pair) per il 20 gennaio.

Oltre a questo, con uno sforzo straordinario, torna ad essere pienamente fruibile da venerdì 18 l’asse di via San Martino in Riparotta – via Beltramini, chiuso alla circolazione dal 13 dicembre scorso a seguito dell’urto di un camion alla struttura del sovrappasso della statale 16 che purtroppo, come hanno confermato i tecnici di Anas nel corso di un sopralluogo avvenuto questa mattina, non potrà essere riaperto tornando alla sua piena funzionalità che tra una decina di giorni.

È stato pianificato un impegno straordinario della Polizia municipale sui principali nodi strutturali da e per la fiera, così da fluidificare le correnti di traffico che intersecandosi potrebbero contribuire al rallentamento della circolazione sia in entrata ma soprattutto al momento dell’uscita, quando l’esperienza ormai acquisita ha consigliato nei fatti l’obiettivo di tener ben distinti i tre flussi che si creano che vengono così indirizzati o verso la via Emilia – Statale Adriatica, o verso via XXV Marzo – zona cimitero, o verso via San Martino in Riparotta.

AGENTI SUL POSTO Saranno 35 gli operatori della Polizia municipale, in maniera esclusiva per tutta la durata della manifestazione a cui si aggiungeranno a seconda delle necessità e dell’evoluzione del traffico le pattuglie del Reparto mobile. “E’ chiaro – è il consiglio della Polizia municipale – che l’ingresso nei normali flussi di traffico di tanti nuovi veicoli, specie negli orari d’apertura e chiusura della manifestazione, avranno effetti importanti sulla circolazione ed è per questo che si consiglia, specie i riminesi che maggiormente ne conoscono dinamiche e reticoli, l’utilizzo di itinerari alternativi, degli orari più favorevoli così come nella scelta del mezzo da utilizzarsi in relazione ai motivi per cui spostarsi.”

IL FUORISALONE A RICCIONE  Per il secondo anno, dopo la sperimentazione del 2018, gli operatori turistici di Riccione, coordinati dal Consorzio Viale Ceccarini e con la collaborazione dell’assessorato al turismo, danno vita al FuoriSigep Riccione, la proposta di intrattenimento e ospitalità speciale dedicata agli ospiti Molti degli operatori che ospitano aziende e clienti Sigep hanno aderito all’idea del Fuori Sigep con proposte su misura. Si va dalle serate-degustazione di Mad inside the boc, con cocktail list dedicate, dj set (martedì 22 gennaio dalle 19), grandi classici rivisitati dai barman, ai 4 signature cocktail in collaborazione con Fabbri proposti da Brillo, che chiuderà queste giornate speciali con l’Hollywood party del 24 gennaio.

Per ritemprarsi dopo una lunga giornata in fiera o trascorrere un dopocena rilassato, Ceccarini Cafe propone ogni giorno del Sigep un aperitivo particolare e cocktail bar e musica fino a tarda sera, così come l’Enoteca Il Vicolo, dove si può scegliere di degustare vino facendo un viaggio vero e proprio nella storia della cultura enologica. Indaco invece, domenica 20 gennaio alle 17 ospita un omaggio in jazz a Frank Sinatra e in serata degustazioni di drink d’autore, mentre lunedì 21 gennaio (ore 21) va in scena un nuovo appuntamento de Il rifugio letterario, parlare di libri degustando vino, tisane e prelibatezze invernali. Nei giorni del Sigep infatti Riccione offre anche musica, cinema, teatro.

In particolare sono in programma due appuntamenti della rassegna Dai cori al cuore (il 19 gennaio ore 17 Chiesa vecchia San Martino e il 20 gennaio ore 17 al Palazzo del turismo), la prima nazionale dello spettacolo di Francesca Inaudi, Preziosa, allo Spazio Tondelli (sabato 19 gennaio ore 21), l’opera in diretta dalla Royal Opera House al Cinepalace (La dama di picche, martedì 22 gennaio ore 19.45).