Ravenna

Picchia la moglie e la getta in un fosso: 48enne violento allontanato da casa

Le percosse andavano avanti almeno dal 2010. Nel luglio scorso la donna aveva avuto un piede fratturato. La polizia è intervenuta e il gip ha emesso un'ordinanza di divieto di avvicinamento

Picchia la moglie e la getta in un fosso: 48enne violento allontanato da casa
| Altro
N. Commenti 0

17/gennaio/2019 - h. 17.29

RAVENNA - Per anni ha picchiato la moglie, causandole lesioni. Un comportamento che va avanti almeno dal 2010 e che ha avuto il suo culmine lo scorso cinque gennaio. Per questo motivo un uomo è stato destinatario di un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ravenna. Lui è  un  48enne ravennate,  gravemente indiziato del delitto di maltrattamenti in famiglia e reati connessi, ai danni della convivente, esponendola a continue vessazioni verbali, percosse e finanche lesioni. L'uomo è stato denunciato dalla donna ed è scattata l'indagine della Mobile che ha portato a divieto di avvicinamento alla coniuge. 

Le indagini hanno permesso di individuare le condotte lesive poste in essere nel tempo dall'uomo che, seppur nascoste al locale Pronto Soccorso da parte della donna, sono state  accertate come ecchimosi al volto - nel 2010, trauma commotivo e ferita lacero contusa -nel 2011, contusioni varie e frattura del 4 metatarso del piede nel luglio 2018, nonché, da ultimo, il 5 gennaio scorso, l’uomo l’avrebbe aggredita nell’attività di proprietà, dove la donna lavorava seppur senza stipendio e, trascinandola in strada, l’avrebbe gettata nell’attiguo fosso/canale colmo di acqua e fango, incurante delle rigide temperature invernali.