Maltempo

Piene dei fiumi, fino a lunedì massima allerta

La regione alza il livello a "rosso", in particolare nella bassa ravennate, a Imola, e in tutto il Ferrarese. Si temono altre esondazioni e allagamenti

Foto Sanna
| Altro
N. Commenti 0

02/febbraio/2019 - h. 17.48

Massima allerta meteo per criticità idraulica su tutta la parte nord orientale dell'Emilia-Romagna. Le piene dei fiumi preoccupano e domani la situazione non sembra migliorare. La piena del Santerno è passata senza fare danni nella giornata di sabato ma l'attenzione resta alta a Imola e in tutta la Bassa ravennate, con il centro operativo comunale che fino a lunedì sarà attivo a Alfonsine, Conselice e Cotignola. L'allerta è “rossa”, il massimo: lo scongelamento delle nevicate dei giorni scorsi, unite alle perturbazioni hanno innalzato fino al livello di guardia molti fiumi, in particolare il Reno, che ha rotto l'argine nella Bassa bolognese portando alcune zone ad essere evacuate.

Nel resto della Romagna l'allerta è “gialla”. A Ravenna c'è preoccupazione per il passaggio della piena del Ronco. L'allerta è valida fino al 4 febbraio: “Dalla giornata di sabato 02 febbraio si prevedono precipitazioni irregolari. Deboli in pianura, deboli-moderate lungo i rilievi appenninici che puntualmente potranno risultare anche elevate sulle aree di crinale con valori compresi 30 e 50 mm. Le precipitazioni saranno a carattere nevoso sopra quota 1300 metri sui rilievi centro-occidentali e sopra quota 1800 m sui rilievi orientali!.

Venti moderati dai quadranti meridionali con locali rinforzi da sud sul mare. “Mare mosso con moto ondoso in attenuazione. Dmenica 3 febbraio precipitazioni residue deboli ed irregolari che insisteranno maggiormente sulla macroarea A. Le precipitazioni saranno a carattere nevoso sopra quota 500 m sui rilievi centro-occidentali e sopra quota 1000 metri sui rilievi orientali”.