Faenza

Sorpresi mentre rubano al centro commerciale, aggrediscono i commessi

Arretati un 29enne e un 35enne originari del Marocco. Rimarranno in carcere in attesa del processo

Sorpresi mentre rubano al centro commerciale, aggrediscono i commessi
| Altro
N. Commenti 0

20/febbraio/2019 - h. 16.19

FAENZA - Rapina e lesioni personali: questa è l'accusa che ha portato due persone, un 29enne e un 35enne marocchini, ad essere arrestati dai carabinieri. I due avevano rubato della merce e stavano aggredendo due dipendenti del centro commerciale di Faenza "il Baule". I due magrebini si erano dati alla fuga dopo aver aggredito e ferito, colpendoli a calci e pugni, due dipendenti dell’esercizio.  I malfattori erano stati sorpresi mentre, in un camerino di prova, stavano asportando dei capi di abbigliamento sottratti dal negozio, dopo aver staccato le placche anti taccheggio, tentando di nasconderli dentro uno zaino. Durante la colluttazione i due malviventi riuscivano a fuggire all’esterno del negozio, dove recuperavano una  catena da bicicletta e per evitare di essere bloccati colpivano i due commessi che li stavano rincorrendo.

Accompagnati in caserma, i due un 29enne residente a Casola Valsenio e un 35enne senza fissa dimora, al termine delle formalità di rito, sono stati arrestati per “rapina aggravata e lesioni personali aggravate”, inoltre il 35enne, che durante le operazioni di identificazione ha anche fornito false generalità agli operanti, è stato perseguito anche per “falsa attestazione a pubblico ufficiale”.

I due commessi feriti sono stati medicati al pronto soccorso dell’ospedale e dopo le cure del caso sono stati dimessi con una prognosi di rispettivamente cinque e trenta giorni. Mentre la refurtiva, consistente in capi di abbigliamento, per un totale di circa 70 euro, è stata restituita agli aventi diritto. U dye sono stati portati in carcere, dove rimarranno in attesa del processo.