Rimini

Luigi Di Maio scarica Giulia Sarti: "Va espulsa"

Rocco Casalino: "Si è nascosta dietro il mio nome". La deputata riminese sarà al centro di un procedimento disciplinare del Movimento 5 Stelle

Luigi Di Maio scarica Giulia Sarti: "Va espulsa"

Giulia Sarti, deputata grillina

| Altro
N. Commenti 0

27/febbraio/2019 - h. 15.09

RIMINI - Per anni è stata l'astro nascente del Movimento 5 Stelle in Emilia-Romagna. Giulia Sarti, giovane deputata "pasionaria" grillina che più teneva alla legalità e alla giustizia, ora rischia seriamente di essere espulsa dal partito di cui è stata, almeno nella prima legislatura, uno dei volti più in vista. Sono pesantissime le parole di Luigi Di Maio, capo politico del Movimento: "Giulia Sarti si è dimessa dalla presidenza della Commissione Giustizia, e si autosospesa. Ora il Movimento dovrà decidere l'espulsione, che credo doverosa". Del resto Di Maio non può indugiare: la sua stessa leadership è in questi giorni in discussione dopo la batosta rimediata in Sardegna. Sarti paga, ad un anno di distanza dallo scoppio del caso, la "rimborsopoli" a Cinque Stelle. 

Aveva dato la colpa all'ex compagno ma ora la sua denuncia è stata archiviata. In alcuni messaggi avrebbe tirato in ballo Rocco Casalino, portavoce del presidente e uomo chiave della comunicazione grillina. All'ex fidanzato avrebbe detto che era stato lui, insieme alla collega Ilaria Loquenzi, a suggerire alla Sarti di denunciare il compagno per salvare la faccia. Nella giornata di ieri Sarti ha provato a specificare che i due non c'entravano nulla ma oggi Casalino va all'attacco: "Sarti si è probabilmente coperta dietro il mio nome con l'allora compagno, se avessi saputo di questi ammanchi o di giri strani l'avrei immediatamente riferito al capo politico e ai probiviri. Io non tutelo i parlamentari, ma il Movimento, come sanno tutti". La situazione per la giovane riminese è molto difficile. Resta da vedere se, dopo l'eventuale espulsione, resterà in Parlamento ed entrerà nel gruppo misto - come hanno fatto alcuni suoi colleghi - oppure si dimetteràà.