Baseball

Il Godo torna in A1 e lancia la sottoscrizione popolare

La società sportiva della piccola frazione di nuovo in massima serie dopo tre anni. Ora cerca un aiuto finanziario: l'idea è quella di una sottoscrizione popolare che dà diritto a finanziamenti e abbonamenti

Il Godo torna in A1 e lancia la sottoscrizione popolare
| Altro
N. Commenti 0

01/marzo/2019 - h. 10.04

Dopo tre anni il Godo torna a giocare nell'A1 di baseball. La più che cinquantenaria, e incredibile, storia di questa piccola frazione alle porte di Russi che arriva nella massima serie di uno sport nato dall'altra parte del mondo conoscerà quindi un nuovo capitolo. Promossi sul campo. Ora però il Baseball Godo ceca il sostegno dei compaesani. Il prossimo 5 marzo nel centro civico della località ci sarà un'assemblea popolare per lanciare un'iniziativa di autofinanziamento. A spiegarla, in una nota pubblicata sul sito della società, è Carlo Naldoni, il presidente.

"Dopo tre anni torniamo a giocare nella massima serie del campionato nazionale di baseball e ne siamo orgogliosi perché l’abbiamo meritato o meglio l’hanno prima di tutto meritato i giocatori e i tecnici che non hanno risparmiato energie e passione per ottenere questo risultato. Non posso però nascondere anche le preoccupazioni che questo gravoso impegno comporterà alla società che presiedo". Naldoni ricorda che la retrocessione non fu dovuta ai risultati sportivi ma "ad alcuni imprevisti fiscali che ci sono capitati alcuni anni fa. Nei nostri programmi c’era di ritornare ad essere competitivi per ritornare in serie A1 nel giro di qualche anno. La cosa è avvenuta in anticipo, quando ancora non abbiamo risolto tutti i nostri problemi anche se cominciamo certamente a vedere luce in fondo al tunnel!.

Ci sono diversi sponsor che sostengono l'attività, trovarne altri non è facile e "sappiamo benissimo tutti che, per poter continuare a mantenere il nostro prestigio di squadra seria, coi piedi per terra, consapevole dei propri limiti, oltre che delle proprie potenzialità, ci vuole un budget minimo annuale che diventa difficile raggiungere e mantenere". Anche se la dirigenza è impegnata in questa ricerca, "di aiuti da ambienti imprenditoriali esterni ne abbiamo, al momento, visti ancora pochi anche localmente e questo ci dispiace non poco perché ci sentiamo parte integrante anche noi di questa comunità".

L'iniziativa del 5 marzo serve a promuovere un "coinvolgimento più attivo della comunità nel suo assieme". La proposta è quelal "di potere far sottoscrivere dai presenti e, successivamente da coloro che vorranno, un bonus di base di 100 o 50 euro. La prima cifra darà diritto, oltre a diventare soci della Asd, ad avere come contropartita l’abbonamento a tutte le partite giocate in casa della squadra per il campionato di A1 del 2019 e ad un omaggio del Godo Baseball; la seconda a diventare socio e all’abbonamento, oltre al nostro più sentito ringraziamento.   Ovviamente chi vorrà dare un contributo maggiore, sarà libero di farlo. Nel corso della serata e anche successivamente indicheremo sul sito e sul materiale gli estremi dell’Iban su cui eventualmente versare il contributo di chi vorrà aderire successivamente alla nostra proposta".

Sarà anche un’occasione "per far conoscere e legare di più la nostra società alla comunità di cui facciamo parte integrante, ma anche l’ASD I Goti che si occupa di formare e far crescere i nostri bambini insegnando loro il gioco del baseball, così come è sempre stato fin dalla fondazione della società nel 1964".