Savignano

Tentano di scassinare un'auto sotto gli occhi degli agenti

E' accaduto alle 22.45 in zona stazione a Savignano, sorpresi dagli uomini della polizia locale

Tentano di scassinare un'auto sotto gli occhi degli agenti
| Altro
N. Commenti 0

01/marzo/2019 - h. 18.58

SAVIGNANO -  La pattuglia era in borghese, e i due giovani scassinatori nemmeno si sono resi conto di aver agito davanti agli occhi degli agenti. Il colpo (fallito) avviene a Savignano, nella serata di mercoledì 27 febbraio, in una zona particolarmente presidiata su ordine del Questore, che per l’intera città ha messo a punto un piano di controllo del territorio individuando, con i periodici aggiornamenti della Prefettura, alcuni luoghi soggetti a monitoraggio intensivo. 

I due sono quindi nei pressi della stazione, verso le 22.45: uno ha 20 anni, l’altro è addirittura minorenne. Si guardano intorno dopo aver puntato una Mercedes in sosta non lontano da un bar. Il minorenne fa da “palo” a pochi metri, proprio per controllare il bar, mentre il socio forza la portiera e si introduce rapidamente all'interno della vettura, sottraendo un borsello. Con un fischio richiama il complice, per darsi alla fuga, senza accorgersi che nel frattempo gli agenti in borghese sono pronti a intervenire. Parte così un veloce inseguimento, i due si separano, la pattuglia immediatamente raggiunge e blocca l’autore dello scasso, arrestandolo in flagranza di delitto per furto aggravato. Identificato anche il complice, denunciato a piede libero per il concorso nel furto.

La refurtiva è stata così subito restituita al proprietario della vettura, che, ignaro, si trovava proprio dentro il bar vicino cui aveva parcheggiato. L’arrestato veniva invece condotto in ufficio, per poi presentarsi la mattina dopo al Tribunale di Forlì, difeso dall’avvocato Monica Rossi, per il processo per direttissima.

“In una settimana - spiega il sindaco Filippo Giovannini - un furto sventato e due spacciatori arrestati dalla nostra Polizia locale, che con l’Unità antidegrado sta davvero ottenendo ottimi risultati, così come tutte le Forze dell'Ordine che quotidianamente sono presenti sulle nostre strade. La professionalità unita alla conoscenza capillare del territorio sono fondamentali ma non bastano più; più agenti e più mezzi significherebbe maggiore prevenzione e controllo: sappiamo come fare, ma servono i rinforzi."