Imola

La sindaca sul bilancio: "Momento difficile, salvaguardiamo investimenti"

Sangiorgi insiste anche sulla necessità di aiutare le fasce deboli della popolazione

La sindaca sul bilancio: "Momento difficile, salvaguardiamo investimenti"
| Altro
N. Commenti 0

29/marzo/2019 - h. 17.05

IMOLA -  "Tutelare le famiglie in difficoltà, implementare la qualità dei servizi sociali, educativi e sanitari, l’attenzione alle politiche giovanili, degli anziani, dei disabili e realizzare un significativo piano degli investimenti che prevede, a differenza degli anni passati, somme significative impegnate nel 2019”. Sono questi, per la sindaca Manuela Sangiorgi, i punti di riferimento del bilancio di previsione 2019/2021. Un bilancio, il primo della giunta a trazione grillina, che ha conosciuto la difficile decisione dell'aumento Irpef, contestata dai sindacati ma necessaria secondo l'amministrazione per tenere i conti sotto controllo.

Obiettivi importanti nonostante un contesto di sfondo dove non mancano problematiche che attanagliano, in generale, la società: aziende ed attività che chiudono, l’allargamento della fascia di povertà, la perdita di capacità del potere di acquisto delle famiglie, la disoccupazione giovanile, l’emergenza abitativa, politiche giovanili da potenziare, la necessità di risposte educative. “Uno scenario così difficile costituisce una sfida significativa per la nostra amministrazione, questo bilancio di previsione sarà il nostro strumento principale per alimentare una politica di  programmazione attraverso degli obiettivi finanziati dallo stesso”, spiega la prima cittadina di Imola. 

Più nel dettaglio: 1.230.000 euro per la manutenzione degli edifici scolastici con ulteriori risorse che saranno aggiunte nel prossimo mese di maggio; 980.000 euro per gli interventi sulla Rocca attraverso l’utilizzo dell’Art Bonus; 1.120.000 euro per il Chiostro di San Domenico; 200.000 euro per il sottopasso ferroviario ambito N8; 172.000 per la messa in sicurezza di viale D’Agostino; 1.850.000 per la manutenzione delle strade comunali; 520.000 euro per la riqualificazione degli alloggi Erp; 240.000 euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Inoltre, entro il prossimo aprile, prenderà il  via la progettazione degli istituti superiori finanziati con 9.000.000 di euro dalla Città metropolitana.

“Non dimentichiamoci la volontà di diminuire la spesa delle utenze per gli edifici comunali attraverso l’efficientamento energetico e l’intenzione di puntare sulla mobilità sostenibile rendendo Imola una moderna smart city”, continua la Sangiorgi.