Rimini

Ultimate frisbee: dai campus americani alla Romagna, giovani riminesi in trionfo

I Cota King si sono laureati campioni italiani under 14 battendo a casa loro i rivali padovani. Ecco come funziona questo sport molto particolare

Ultimate frisbee: dai campus americani alla Romagna, giovani riminesi in trionfo
| Altro
N. Commenti 0

01/aprile/2019 - h. 16.06

RIMINI - Giovanissimi campioni riminesi di ultimate frisbee. A vincere il primo scudetto del campionato italiano Under 14 sono stati i Cota King, compagine romagnola che ha battuto a Padova i padroni dicasa Barbapuffi per 10 a 4. Ma cos'è l'ultimate frisbee? Nato alla fine degli anni Sessanta nei campus americani, l'Ultimate è uno sport che si gioca sette contro sette. Si disputata un rettagonolo con due aree di meta a ciascun estremo e per segnare un punto la squadra deve avanzare fino al raggiungimento della meta avversaria passandosi il disco. Al giocatore con il frisbee in mano non è permesso correre. Una delle particolarità è l'assenza dell'arbitro: non previsto dal regolamento, si basa sull'auto arbitraggio e sul rispetto delle regole e dell'avversario, come si legge nel sito ufficiale delle Federazione Italiana Flying Disc. 

Guidati dagli allenatori Simone Sammarini e Massimo Pagnin i ragazzi della Libera Società del Frisbee di Rimini che hanno guadagnato il primo posto sono: Giacomo Festa, Brando Meluzzi, il capitano Lorenzo Pari, Federico Fabbrini, Antonio Bronzetti, Giuseppe Taddei, Yi Yang Trivelli, Cristian Novelli, Michael Olivieri e Pietro Ravagli (capitano) Sempre nella giornata di ieri importante risultato anche per la squadra femminile delle “Tequila Boom Baby”, composta da cinque giocatrici sotto i 13 anni  che si è aggiudicata il quarto posto su 8 squadre totali dopo essere scese in campo contro le squadre composte da soli ragazzi.