Forlì

Tenta di uccidere per un debito di cento euro

Lite tra senegalesi nei pressi di un museo. Un 24enne è stato ferito alla gola con una bottiglia rotta. Aggressore rintracciato in un'ora dai carabinieri

Tenta di uccidere per un debito di cento euro
| Altro
N. Commenti 0

02/aprile/2019 - h. 20.18

FORLì - Lo ha ferito al collo con una bottiglia dopo una lite nei pressi dei musei di San Domenico. La causa scatenante dela lite era un debito di cento euro che la vittima doveva al suo aggressore. II ferito è un senegalese di 24 anni, l'aggressore è un connazionale regolare sul territorio. Tutto è accaduto lunedì sera: i due si erano incontrati nei pressi del museo e, il rifiuto di consegnare il denaro da parte della persona offesa, ha scatenato l’ira dell’aggressore che, dopo aver preso una bottiglia in vetro, frantumandola, e mantenendo in mano il solo collo della bottiglia, ha aggredito il connazionale che è stato colpito al collo con un colpo inferto dal basso verso l’alto, e che solo grazie alla pronta reazione della vittima, che indietreggiava, evitando così che il fendente potesse attingere in maniera più profonda parti. La prognosi è di 12 giorni. Il Norm di Forlì ha trovato in meno di un'ora l'aggressore. L'uomo è stato perquisito ed è stato trovato in possesso del cellulare del 24enne ferito. Arrestato, è stato portato in carcere a disposizione del pubblico ministero Lucia Spirito. L'ipotesi di reato è tentato omicidio.