Lugo

"Il nuovo supermercato darà il colpo di grazia ai negozi del centro storico"

L'affondo di Gianluca Gasperoni, responsabile economico della lista civica Per la Buona Politica: "La città non ha bisogno di altri 6.600 metri quadri adibiti a centro commerciale"

"Il nuovo supermercato darà il colpo di grazia ai negozi del centro storico"

Gianluca Gasperoni, responsabile del programma economico di "Per la Buona politica" insieme al candidato sindaco Davide Solaroli

| Altro
N. Commenti 0

07/aprile/2019 - h. 13.37

LUGO - Un nuovo supermercato nel cuore di Lugo per la bellezza di 6600 metri quadrati da adibire ad area commerciale e parcheggi nella zona dell’ex Consorzio agrario. Lo prevede una delibera di giunta e a renderlo noto è Gianluca Gasperoni, responsabile del programma economico di "Per la Buona politica". Per Gasperoni quella dell’amministrazione è “una scelta sbagliata: non abbiamo bisogno dell’ennesimo supermercato, considerato che, oltre a quelli esistenti, presto vi sarà un Conad di 2000 metri quadrati nell’ex acetificio Venturi e altri 1500 metri quadrati di struttura alimentare in zona viale de’ Brozzi. Il Comune di Lugo – prosegue Gasperoni - sta perfezionando un accordo per la zona dell’ex Consorzio agrario vicino a piazza Garibaldi. Si tratta di 6.600 mq in cui verrà realizzata un’area commerciale (si parla della multinazionale tedesca Aldi, attiva nel settore della grande distribuzione discount) e parcheggi che rientrano negli interventi di rigenerazione urbana. La domanda è: Lugo ha bisogno di un altro supermercato? Sono queste le operazioni urbanisticamente rilevanti che guardano al futuro? È sconcertante leggere che tale intervento è importante per dar forza e incisività attrattiva anche al centro storico. Un parcheggio sì che può essere positivo, ma il centro storico verrà penalizzato dall’ennesimo supermercato. In un momento di consumi fermi e di situazione economica stagnante e di una popolazione residente stabile con tendenza in lieve calo, tale scelta - tuona Gasperoni - pare fuori dal tempo. E pensare che recentemente il presidente di Coop Alleanza ha confermato di puntare su piccoli negozi radicati nel territorio più simili all’esercizio di quartiere e con prodotti di qualità. Inoltre abbiamo già un numero significativo di supermercati fuori dalla cinta urbana e ne sono previsti altri due: un Conad di 2000 mq all’ex acetificio e altri 1500mq di struttura alimentare in zona viale de’ Brozzi (sul quale la lista Per La buona politica aveva espresso parere contrario). È questa la città del futuro che ha in mente Ranalli? Si tratta di una scelta – specifica Davide Solaroli, candidato sindaco a Lugo per la Buona politica - che dimostra l’assenza di una visione: abbiamo un mercato saturo di questi tipi di formati commerciali. La nostra idea di mercato coperto alimentare in centro invece vuole riportare a vivere la città quotidianamente e con un’attenzione alla socialità. Il nostro obiettivo è tutelare il piccolo commercio e l’artigianato di prossimità; operazioni di questo tipo invece dimostrano la lontananza della giunta dai problemi delle piccole imprese.” “Le città devono investire in spazi abbandonati – conclude Gasperoni -. La rigenerazione urbana deve produrre contenitori di idee e di produzione culturale, nuovi spazi in cui i nostri giovani talenti creativi trovino una palestra su cui costruire il proprio futuro”.