Predappio

Ospiti maltrattati all'Opera San Camillo. In quattro patteggiano

Erano accusati il direttore e altri tre collaboratori per la gestione degli ospiti della struttura

Ospiti maltrattati all'Opera San Camillo. In quattro patteggiano
| Altro
N. Commenti 0

13/aprile/2019 - h. 16.46

PREDAPPIO - Erano accusati di maltrattamenti, e a vario titolo anche di violenza e falso. Il processo per la gestione degli anziani dell'Opera San Camillo di Predappio si è chiuso con quattro patteggiamenti. L'ex direttore, il 62enne padre Riccardo Ratti, ha patteggiato la pena a 2 anni. Pene per un anno e dieci mesi per Elisa Perugini, 42enne operatrice della struttura assistenziale,per il medico di base 64enne  Giuseppe Capelli e per l'infermiera 40enne Daniela Casadei. A riportare la notizia è il Corriere Romagna.
Il caso era scoppiato nel settembre del 2017, su denuncia di una collaboratrice del centro che aveva avviato le indagini della Squadra Mobile di Forlì. Erano emersi episodi vari, come ospiti legati con polsi e caviglie a letti o sedie.