Predappio

Servizio del TgR sul corteo nostalgico: l'ad della Rai chiede chiarimenti

Non è piaciuta la copertura della commemorazione della morte del Duce, con interviste a reduci e nostalgici

Servizio del TgR sul corteo nostalgico: l'ad della Rai chiede chiarimenti

Il servizio del TgR

| Altro
N. Commenti 0

29/aprile/2019 - h. 17.48

L'amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini ha chiesto al direttore della TgR  Alessandro Casarin, un'accurata relazione su tempi e sulle modalità di realizzazione del servizio andato in onda sul telegiornale regionale dell'Emilia-Rpmagna da Predappio  su Mussolini per l'anniversario della morte del Duce. Salini - secondo quanto riporta l'Ansa - è irritato dall'accaduto. Il TgR ha coperto con telecamere e giornalisti il corteo di un centinaio di persone che a Predappio hanno raggiunto la cripta Mussolini, per rendere omaggio alla sua tomba nel giorno del 74esimo anniversario della morte. Gli attivisti hanno sfilato in silenzio, diverse camicie scure e bandiere tricolori chiuse. La cripta è stata aperta in via straordinaria. Presente anche la nipote, Edda Negri Mussolini.

Attacca il Pd: "Al Tgr Emilia Romagna è andato in onda un servizio che nulla ha a che vedere con l'informazione e molto con quella che è apparsa come una vera e propria apologia del fascismo. Due minuti di interviste e immagini, con tanto di saluti romani, sulla manifestazione fascista di Predappio per l'anniversario della morte di Mussolini. L'amministratore delegato Salini spieghi se questa è la nuova informazione Rai. Chi ha deciso di mettere in onda quel servizio? Chi non ha controllato? Il direttore Casarin sia chiamato a risponderne": scrive su Facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai, che ripubblica il video del servizio andato in onda ieri alle 19.30.