Romagna

Arriva il fronte polare: neve in montagna e pioggia in pianura. Preoccupazione per i fiumi

Allerta arancione in Romagna. Venti fino a 90 chilometri orari da nord - est, la dama bianca torna a quote medio basse

Fotoarchivio Paolo Genovesi
| Altro
N. Commenti 0

04/maggio/2019 - h. 17.37

Sarà una domenica difficile dal punto di vista climatico. La Regione ha diramato l'allerta arancione sulla Romagna, sul Bolognese Ferrarese e per criticità idrogeologica. Nel resto della regione l'allerta è gialla. Si legge nel bollettino regionale: "La discesa di un nucleo di aria fredda polare da nord determinerà condizioni di forte instabilità per domenica 5 maggio. Nella prima parte della giornata si prevedono precipitazioni diffuse di moderata-forte intensità sui settori centro-occidentali, con locali rovesci temporaleschi e nevicate al di sopra dei 700-800 metri, con accumuli anche di 30 cm sull'alto Appennino". 

La perturbazione "tenderà a traslare verso est nella seconda parte della giornata interessando più diffusamente il settore orientale, con precipitazioni moderate-elevate, anche a carattere temporalesco e quota neve sopra i 1000 metri. Le precipitazioni determineranno criticità idraulica arancione sul settore orientale, riferita principalmente agli affluenti del Reno e ai fiumi romagnoliSui settori orientali sono previsti inoltre venti forti da nord est con raffiche attorno a 90 km/h. Mare sino ad agitato con altezza d’onda tra 2-3 metri, con possibilità di ingressione marina.