Cesena

Una mostra itinerante su Leonardo da Vinci

Anteprima a Cesena il 10 maggio al mercato coperto. Percorsi aperti ai bambini e ragazzi delle scuole del territorio

Una mostra itinerante su Leonardo da Vinci
| Altro
N. Commenti 0

09/maggio/2019 - h. 16.33

CESENA Scoprire Leonardo da Vinci scienziato, pittore e inventore con giochi narrazioni e attività. Creare le macchine volanti del genio fiorentino, scoprire come riprodurre motivi botanici, riconoscere e apprezzare nel dettaglio le sue opere pittoriche sono al centro di “Leonardo genio contemporaneo” la mostra ideata da Claudio Cavalli e prodotta da Clac e Artexplora. Sarà svelata in anteprima al Mercato Coperto di Cesena venerdì 10 maggio alle 17.30 (ingresso libero).

Pittura, botanica e scrittura si fondono in un percorso in cui è anche possibile toccare con mano le riproduzioni fedeli delle macchine volanti di Leonardo.Claudio Cavalli ha tradotto in pratica una decina di invenzioni di Leonardo rispettando gli appunti contenuti nei suoi scritti speculari, da destra verso sinistra. Sarà così possibile toccare con mano gli ingranaggi dei trabucchi per espugnare le fortezze e provare a muovere le ali di una macchina volante. Nella mostra grande attenzione è data anche a pittura, botanica e scrittura; per ciascun argomento Claudio Cavalli e Lucietta Godi hanno ideato narrazioni, giochi ed attività.

L’indiscusso tratto distintivo della mostra è che è pensata per essere itinerante e per essere ospitata nelle scuole oltre che in musei o altri spazi come ad esempio le biblioteche; è pensata per un pubblico giovane (dai sei ai sedici anni) e l’anteprima di venerdì è pensata per far assaporare la potenzialità di un progetto interattivo, formativo e dal quale è impossibile non sentirsi coinvolti.

La mostra è nata a Cesena dove verrà presentata in anteprima solo per un giorno, venerdì 10 maggio, rivolgendosi soprattutto a operatori culturali, insegnanti, dirigenti, ma anche al pubblico più curioso per promuovere laboratori tematici dove gli unici assenti sono la noia e la banalità.

Nel 2019, anno in cui viene ricordato Leonardo in tutto il mondo per i 500 anni della morte, Artexplora ha pensato di potenziare il percorso didattico e di intrattenimento educativo culturale che da anni realizza, attraverso una MostrAttiva e un Activity Book sulle scoperte e le opere del grande genio. Inoltre viene incrementata l'offerta di percorsi aperti ai bambini e ragazzi delle scuole del territorio e non solo, rendendo ancora più avvincente il programma e le attività.

Un po’ di storia. Il nuovo sodalizio tra Artexplora e Leonardo da Vinci parte da molto lontano. Tutto ebbe inizio nel 1996 con il Breragioca nei laboratori del loggiato della Pinacoteca omonima a Milano. L’iniziativa, fondata da Bruno Munari e proseguita da Renate Eco (moglie di Umberto Eco) fu sospesa per un breve periodo finché non fu affidata a Claudio Cavalli e al suo gruppo di lavoro.

Da questo fermento culturale, proiettato verso la sensibilizzazione all'arte nei bambini, nacque il progetto “100 capolavori per 10 giochi” realizzato in molti musei italiani e al museo marittimo di Barcellona. L'esperienza fu esportata in Romagna e in particolare a Cesena dove la famiglia Cavalli, oltre a restaurare la chiesa di Santa Lucia a Roversano, creò Artexplora, un'associazione che aveva e ha l'intento di promuovere l'arte attraverso la realizzazione di laboratori ludico-sperimentali.