Cesena

La situazione a Cesena: due persone evacuate, chiusi i ponti e la tangenziale. Il sindaco chiude le scuole

Rottura arginale alla confluenza con Rio Casalecchio sulla sinistra idrografica fiume Savio

La situazione a Cesena: due persone evacuate, chiusi i ponti e la tangenziale. Il sindaco chiude le scuole
| Altro
N. Commenti 0

13/maggio/2019 - h. 17.04

CESENA -  Aggiornamento ore 17 Anche se il del Savio, al momento, è in lento calo a monte di Cesena, proseguono senza sosta le attività per far fronte all’eccezionale piena del fiume. Nelle ultime ore è stato eseguito l’intervento di rialzo arginale ai lati del Ponte del Risorgimento tramite posa sacchi di sabbia. Dalle ore 11 sono in corso le operazioni di rimozione del legname accumulatosi sotto le sue arcate Si è intervenuti anche presso Centro Addestramento Polizia Stradale per l’allagamento centrale elettrica

Per scongiurare il rischio di allagamento della centrale Teleriscaldamento gestita da HERA zona Ippodromo, sono in corso interventi di sacchettatura arginale e con motopompe nella zona.

È in corso il monitoraggio della zona Martorano/Ronta per individuare situazioni e case a rischio allagamento e, nel caso, intervenire tempestivamente. Più precisamente, la Polizia Municipale sta avvisando puntualmente  i residenti nelle vie adiacenti al fiume in destra idraulica (Via Ficchio, Fornasaccia e giù fino a San Martino in Fiume) per informarli e aiutarli a organizzarsi con le opportune misure di autoprotezione.

Sul fronte della viabilità, confermata la chiusura:

  • della Secante in direzione Forlì dallo svincolo  Montefiore fino al termine dell’arteria;
  • di via Roversano da Ponte Vecchio fino ai Maceri;
  • di via Machiavelli fra le due rotonde;
  • di via Fornasaccia e via Fiume Ronta.

Si segnala, inoltre, che la pista ciclabile sull’argine del fiume Savio è crollata in vari punti ed è inagibile. Chiusa anche la passerella ciclopedonale sul Savio e il parco Ippodromo. A causa di questa situazione la circolazione subisce gravi rallentamenti, soprattutto verso il ponte Europa Unita. Si raccomanda di usare l’auto solo in caso di necessità.

Come anticipato, è stata firmata l’ordinanza per la chiusura di tutte le scuole di Cesena nella giornata di martedì 14 maggio. In relazione alla stessa ordinanza, sono sospesi già da stasera i corsi serali. Inoltre, dalle 17 di oggi è stata disposta la chiusura delle palestre comunali.

 Aggiornamento ore 15 

Alle 12.30 di oggi, lunedì 13 maggio 2019, la Protezione civile regionale ha fatto scattare l’allerta rossa su Cesena e l’intera pianura romagnola per criticità idraulica. Lo stato di allerta si protrarrà per l’intera giornata di domani, martedì 14 maggio, fino a mezzanotte. La grave  criticità sul nostro territorio è determinata dalla previsione del  transito, nelle prossime ore, della piena del fiume Savio e degli altri fiumi romagnoli. Di fronte a questo quadro, il Sindaco ha appena firmato un’ordinanza per la chiusura a Cesena di tutte le scuole di ogni ordine e grado nella giornata di martedì. Il provvedimento è stato preso tenendo conto delle già difficili condizioni della viabilità, con vari percorsi stradali e pedonali inagibili, con l’obiettivo di evitare disagi e pericoli agli alunni. In attesa dell’evolversi della situazione si ricordano gli accorgimenti che la Protezione Civile raccomanda in caso di alluvioni:

La Situazione in mattinata La situazione del maltempo a Cesena:  cantine allagate in via Roversano sulla destra idrografica del  fiume Savio. E’ stata chiusa via Roversano perchè completamente allagata. E’ stata chiusa anche la secante da parte di Anas. Rimangono chiusi il Ponte del Risorgimento (le cui arcate sono completamente ostruite) e il Sottopasso Machiavelli. 

Si segnala il sormonto arginale sulla destra idrografica fiume Savio in zona Martorano, oltre alla rottura arginale alla confluenza con Rio Casalecchio sulla sinistra idrografica fiume Savio registratasi questa mattina che ha portato all’evacuazione didue persone.

Chiuso anche  sottopasso pedonale “AMICI” via Fiume Ronta.

Per quanto riguarda le scuole, oltre alla chiusura della scuola materna/nido Ippodromo, è in corso il monitoraggio della scuola materna di Martorano ed è stata consigliata l’uscita ore 12:30. L’Engim del Lugaresi ha deciso autonomamente, per cautela, di mandare a casa gli allievi (fra cui ragazzi portatori di handica)

La piena dovrebbe essere al colmo nella tarda mattinata – il Savio al momento continua a crescere di pochi centimetri l’ora. I volontari di protezione civile hanno iniziato  intervento rialzo arginale lati del Ponte del Risorgimento tramite posa sacchi di sabbia.

Chiusa la tangenziale 

La strada statale 726 “Tangenziale di Cesena” è provvisoriamente chiusa in entrambe le direzioni tra le uscite n. 3 e n. 5, a causa dell’esondazione del fiume Savio. Il personale Anas è presente sul posto, in coordinamento con le Autorità competenti, per garantire la sicurezza della circolazione e per ripristinare la transitabilità appena possibile, compatibilmente con l’evoluzione delle condizioni meteo.

COME COMPORTARSI

Durante l’alluvione

Se sei in casa

  • Sali ai piani superiori e aspetta l’arrivo dei soccorsi.
  • Se resti ai piani bassi, ricorda che la cantina e il garage sono le prime zone della casa ad allagarsi, anche quando meno te lo aspetti.
  • Usa il telefono solo se necessario: tenere libere le linee è d’aiuto ai soccorsi.
  • Abbandona la casa solo se la minaccia di allagamento è grave. Ma prima: chiudi il rubinetto del gas e stacca la corrente elettrica. Indossa abiti e calzature che ti proteggano dall’acqua.

Se sei all’aperto

  • Stai lontano da ponti, fiumi e altri corsi d'acqua.
  • Evita anche pendii e scarpate: potrebbero esserci frane in atto.
  • Usa l'auto solo se davvero necessario e non percorrere strade già inondate.
  • Evita i sottopassaggi: il livello dell’acqua può essere più alto di quanto pensi e puoi rischiare di restare imprigionato dentro il veicolo.
  • Presta attenzione alla segnaletica stradale ed alle indicazioni fornite dalle autorità che gestiscono l’emergenza e coordinano i soccorsi.

 

Dopo l’alluvione

  •     Usa l’auto con prudenza: non transitare lungo strade allagate e fai attenzione anche nei tratti dove l’acqua si è ritirata.
  •     A casa non usare apparecchiature elettriche prima della verifica di un tecnico. Non utilizzare l’acqua finché non viene dichiarata nuovamente potabile e non consumare alimenti esposti all’inondazione.
  •     Pulisci e disinfetta le superfici venute a contatto con l'acqua e il fango.