Commercio

Incubo Mercatone Uno: fallita Shernon Holding

Aveva acquistato la catena nel 2018 e aveva chiesto il concordato il mese scorso. I 1.800 lavoratori ancora nell'incertezza

Incubo Mercatone Uno: fallita Shernon Holding
| Altro
N. Commenti 0

25/maggio/2019 - h. 14.37

IMOLA - Non finiscono mai le difficoltà per Mercatone Uno. La società che gestiva i punti vendita, Shernon Holding, è stata dichiarata fallita. A darne notizia la Filcams Cgile di Reggio Emilia. Davanti a numerosi negozi chiusi sono in corso presidi e sit-in dei lavoratori. I lavoratori di Mercatone Uno, storico marchio imolese dell'arredamento che accompagnò i trionfi ciclistici di Marco Pantani, sono venuti a conoscenza del fallimento via Facebook nella notte: "Non c'è stata nessuna comunicazione ufficiale da parte dell'azienda", ha spiegato Luca Chierici, segretario della Filcams di Reggio Emilia. Shernon Holding aveva acquisito i 55 punti vendita meno di un anno fa e circa un mese fa aveva presentato domanda di ammissione al concordato preventivo. Sono oltre 1.800 i dipendenti in tutta Italia. Per il 30 maggio su Shernon-Mercatone Uno era stato convocato al ministero dello Sviluppo economico un tavolo di crisi.

La holding aveva rilevato lo scorso anno la catena, che ha importanti negozi in Romagna (a Russi e Rimini) e la storica sede a Imola. A novembre si parlava di un piano di rilancio per raddoppiare il fatturato ma, ad aprile, era arrivata la richiesta di concordato. Una mossa contestata dai sindacati, con i lavoratori che avvertivano che qualcosa non andava nella nuova gestione. Ora il fallimento, una doccia fredda che fa ripiombare i dipendenti nell'incubo.

"Da ministro del Lavoro non posso che essere preoccupato per la notizia della chiusura dei punti vendita Mercatone Uno in tutta Italia a causa del fallimento della Shernon Holding Srl". Così su Facebook il vicepremier e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, che annuncia di aver anticipato a lunedì 27 il tavolo sulla vertenza al ministero. Tavolo, si legge "che servirà prima di tutto a salvaguardare i posti di lavoro dei dipendenti di Mercatone Uno, ma anche a fare chiarezza sulla responsabilità della proprietà nella loro gestione".

La preoccupazione del Comune di Imola “Il quadro di totale incertezza riguardo al futuro occupazionale dei lavoratori ed alla possibilità dei fornitori di riscuotere i crediti vantati, dopo la notizia del fallimento della Shernon Holding, alimenta una fortissima preoccupazione anche nell’Amministrazione comunale” dichiara Patrik Cavina, vice sindaco di Imola ed assessore allo Sviluppo Economico, alla luce della dichiarazione di avvenuto fallimento della società Shernon Holding, che aveva acquisito i punti vendita di Mercatone Uno.

“Oltre ad esprimere la più totale solidarietà agli oltre 1.800 dipendenti in tutta Italia ed alle centinaia di aziende creditrici coinvolte nella vicenda, confermiamo la piena disponibilità ad incontrare ed ascoltare l’ottantina di lavoratori del territorio imolese coinvolti e le organizzazioni sindacali, per capire la situazione e valutare quali azioni si possono compiere, sempre all’interno di un quadro di intervento a livello nazionale” aggiunge il vice sindaco Patrik Cavina, che conclude “a questo proposito riteniamo molta positiva la decisione del ministro dello sviluppo economico e del lavoro, Luigi Di Maio, di anticipare a lunedì 27 maggio il tavolo di lavoro sulla vicenda, già convocato in precedenza per il 30 maggio”.