Elezioni comunali

A Forlì e Cesena sarà ballottaggio: si torna alle urne per scegliere il sindaco

Storico sorpasso del centrodestra nella città mercuriale con Zattini in testa. Sotto la rocca malatestiana il 44% di Lattuca non basta a fare esultare il Pd

Fotorepertorio Paolo Genovesi
| Altro
N. Commenti 0

27/maggio/2019 - h. 18.38

A Forlì e a Cesena sarà ballottaggio. Per scegliere il sindaco delle due città servirà con ogni probabilità un secondo turno. A metà scrutino a Cesena Enzo Lattuca - candidato del centrosinistra - è in vantaggio ma ben lontano dalla soglia del 50 per cento (43,4%). Staccato l'imprenditore Andrea Rossi (33%) ma a questo punto sembra ormai certo un secondo passaggio alle urne, previsto per il 9 giugno.

A Forlì il centrodestra ha invece effettuato lo storico sorpasso con Gian Luca Zattini al 44 per cento e il candidato di centrosinistra Giorgio Calderoni al 38 per cento. Nessuno dei due arriverà con ogni probabilità al 50 per cento ma il margine di Zattini appare già come una pesante sconfitta per il Pd e la sua coalizione. Decisivi saranno i voti del Movimento 5 Stelle, fermo al dieci per cento. 

Nel Ravennate, per quanto riguarda i Comuni sopra i 15mila abitanti, eletto Massimo Medri a Cervia ed Eleonora Proni a Bagnacavallo, entrambi del Pd. Ancora in bilico il lughese Davide Ranalli.