Ravenna

De André attraverso i suoi oggetti: una mostra a Palazzo Rasponi

Si chiama Diamanti nascosti e racconta il cantautore genovese con chitarre, spartiti, fotografie. All'inaugurazione ci sarà Dori Ghezzi

De André attraverso i suoi oggetti: una mostra a Palazzo Rasponi
| Altro
N. Commenti 0

03/giugno/2019 - h. 17.53

Alla presenza di Dori Ghezzi, moglie del grande cantautore genovese, e dei promotori dell’iniziativa, sarà inaugurata giovedì 6 giugno alle 18 a palazzo Rasponi dalle Teste la mostra “Fabrizio De Andrè - Diamanti nascosti”, un omaggio alla poetica e al pensiero di De André attraverso suoi oggetti d’uso comune, spartiti, strumenti musicali o copertine di lp originali autografati dal cantautore per ricordare, a vent’anni dalla sua scomparsa, l’opera artistica e il grande contributo intellettuale che ha saputo donare.

In esposizione anche un’ampia selezione di immagini di Mimmo Dabbrescia, già fotografo dell'artista nel periodo 1969-1974, e di Paolo Ruffini, che ha ritratto De Andrè e la sua band durante il tour del 1992. Una sezione è dedicata ad a una serie di opere create per questo momento speciale dagli studenti e dai docenti del liceo artistico Nervi Severini, assieme ad un omaggio degli artisti Mauro Bartolotti e Sergio Staino.

La mostra è promossa da Arci Ravenna, in collaborazione con Regione Emilia-Romagna - assessorato al Turismo e Commercio, Comune di Ravenna - assessorato alla Cultura, liceo artistico Nervi Severini, associazione Via del Campo 29, Gruppo 11 Febbraio 2019, Linearosa, Cgil Ravenna e Ageop Ricerca, Assoartisti con il patrocinio di Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus.

La mostra resterà aperta fino al30 giugno, dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 21.30 (chiusa il lunedì). Ingresso libero. Al termine del momento inaugurale, giovedì 6 giugno alle 21 in piazza Unità d’Italia, si terrà il “concerto dedica” con The Faber’s Social Club e con la partecipazione di Dori Ghezzi.