Ravenna

Per il secondo anno la festa nazionale dell'Unità sarà a Ravenna

Grande soddisfazione dei segretari del partito e dal sindaco: "Da qui ricostruiamo l'alternativa di governo"

Per il secondo anno la festa nazionale dell'Unità sarà a Ravenna
| Altro
N. Commenti 0

06/giugno/2019 - h. 17.10

RAVENNA - La Festa nazionale de l'Unità si svolgerà, per il secondo anno consecutivo, al Pala De Andrè di Ravenna. Avrà inizio il 23 agosto e si concluderà l’8 settembre con l'intervento del segretario nazionale del Partito democratico, Nicola Zingaretti.

L’anno scorso – ha dichiarato il segretario provinciale del PD Alessandro Barattoni - siamo stati insieme per diciotto sere, ci siamo confrontati sulla nostra idea di politica, ci siamo seduti a tavola e ci siamo divertiti. Abbiamo chiuso la festa con un patrimonio ancora più grande di generosità, di sentimenti, di passioni e di valori che appartengono al Partito Democratico e a un’intera comunità. Siamo orgogliosi di aver dimostrato che la partecipazione è un valore, che la politica si fa insieme e ogni contributo è importante perché il partito è di tutti e vive con il sostegno di tutti Anche quest’anno siamo pronti per accogliervi con grandi concerti, incontri e ottima cucina. Sarà una bellissima esperienza, una grande festa popolare". 

Molto soddisfatto anche il sindaco Michele de Pascale: "Un importante riconoscimento non solo per la nostra città, ma per tutto il territorio provinciale, per il quale ringrazio il segretario Nicola Zingaretti e il Partito Democratico. Un’ulteriore conferma che, come dimostrato dalle recenti elezioni amministrative, il centrosinistra del nostro territorio rappresenta un modello nazionale di riferimento per unità, apertura al civismo, partecipazione e accoglienza. Come hanno comprovato le tante occasioni mediatiche e i numeri di presenze riscontrati lo scorso anno, la Festa a Ravenna rappresenterà anche una positiva occasione di visibilità nazionale e di incoming per tutta la città”. Soddisfazione infine anche dal segretario regionale Paolo Calvano: "Anche quest’anno ci faremo trovare pronti affinché la festa sia un grande momento di incontro e di confronto, democratico e partecipato e di popolo, per rafforzare ulteriormente il PD e costruire l’alternativa a questo Governo. Ripartiamo da Ravenna, ripartiamo dall'Emilia-Romagna”.