Trasporti

Un'alternativa alla Ravegnana e una ferrovia: le richieste del consiglio comunale per collegare Ravenna e Forlì

Ordine del giorno bipartisan per chiedere al sindaco di attivarsi presso la Regione. La Statale 67 è chiusa da ottobre e non riaprirà prima di settembre

Un'alternativa alla Ravegnana e una ferrovia: le richieste del consiglio comunale per collegare Ravenna e Forlì
| Altro
N. Commenti 0

12/giugno/2019 - h. 18.46

Il consiglio comunale ha approvato una mozione bipartisan per migliorare il collegamento tra Ravenna e Forlì. Nella mozione si invitano sindaco e giunta a porre all’attenzione di Governo e Regione Emilia-Romagna la necessità di un nuovo tracciato stradale e di un nuovo collegamento ferroviario tra Ravenna e Forlì, alternativi all’attuale Statale 67.

L'approvazione è arrivata con 24 voti favorevoli (Lega Nord, Forza Italia, Lista per Ravenna, Pd, Sinistra per Ravenna, Pri, Gruppo misto, Art.1-Mdp, Ravenna in Comune, Ama Ravenna, CambieRà) e 1 astenuto (La Pigna) è scaturita da una discussione riguardante due mozioni, presentate una da Veronica Verlicchi (la Pigna) e una a firma Alberto Ancarani (Forza Italia), Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna), Samantha Gardin (Lega Nord) e Samantha Tardi (CambieRà), e un ordine del giorno presentato in corso di seduta da Fabio Sbaraglia (Pd), Chiara Francesconi (Pri), Mariella Mantovani (Art.1-Mdp), Michele Distaso (Sinistra per Ravenna) e Daniele Perini (Ama Ravenna).

La convergenza su alcuni punti, in virtù della quale la mozione del primo firmatario Ancarani è stata modificata, ha fatto sì che fosse ritirato l’ordine del giorno e fosse controfirmata la mozione stessa dai presentatori dell’ordine del giorno. E’ stata indicata, oltre alla richiesta di una viabilità alternativa alla Ravegnana, come prioritaria la realizzazione delle varianti alla Statale 16 all'altezza degli abitati di Fosso Ghiaia e di Camerlona, Mezzano e Glorie considerando che quest'ultima potrebbe costituire un tratto della futura E55. 

Veronica Verlicchi ha deciso di mantenere la propria mozione, che fa riferimento ad un progetto de La Pigna di un nuovo tracciato a due corsie per senso di marcia che partirebbe dalla E45 a Ravenna e costeggerebbe le Ville Unite per poi arrivare a Forlì. La mozione è stata respinta con 5 voti favorevoli (La Pigna, Lista per Ravenna, Gruppo misto, CambieRà), 15 contrari (Pd, Sinistra per Ravenna, Art.1-mdp, Ama Ravenna, Pri) e 5 astenuti (Ravenna in Comune, Forza Italia e Lega Nord).